booked.net

Ristorante "La Bussola" sul monte terminio Montella di Vittorio Sica

RISTORANTE "la Bussola" SUL MONTE TERMINIO  MONTELLA AV.1971/1975 COMMITTENTE ALFONSO CARFAGNO, DITTA ESECUTRICE METALMECCANICA, SAINT GOBAIN FRANCIA, ITALTECNOBETON, +ALTRE.. -ARCH. GIANCARLO PORCINI & FILIPPO PAGLIUCA 1972/1973 

ALFONSO CARFAGNO

Premio "International business corporation"

 

Continue reading
  443 Hits

La Castagna: il pane dei poveri… di Salvatore Cianciulli

La Castagna: il pane dei poveri… La castagna, dalle sue origini, è sempre stata definita il pane dei poveri perché per le per le sue capacità nutritive e per la sua ampia possibilità di utilizzo in cucina, dalla farina alle caldarroste, ha sempre avuto un largo utilizzo nelle famiglie meno abbienti. In un passato recente però è stata una vera e propria ricchezza per le nostre comunità. Con il tempo, a causa della scarsa valorizzazione del prodotto locale, della concorrenza di altri prodotti di qualità inferiore ma più competitivi economicamente, dell’aumento dei costi per la raccolta e per la lavorazione, e ultimamente a causa della infestazione da Cinipide, il frutto castagnale dall’essere la principale fonte di reddito di tante famiglie si è ridotto ad essere solo una forma di integrazione del reddito, comunque importante, e che dipende soprattutto dalle “annate”. Perché una buona annata per le nostre comunità significa una maggiore disponibilità economica e di conseguenza una economia locale che “gira”.

Nei mesi di agosto e settembre l’umore delle persone dipende soprattutto dai fattori atmosferici…. è un po’ come se fossimo diventati tutti “metereopatici”: “fa troppo caldo, c’è secceta”, “otta viento re terra!”…e siamo tutti con il naso all’insù a sperare nella clemenza del tempo.
Ma negli ultimi tempi un flagello ben più grande della infestazione da Cinipide, del Cancro del castagno e del famigerato Vento di Terra, si è abbattuto sulla castanicoltura: La Burocrazia…
Ho ereditato da mio padre una azienda agricola importante, che non rappresenta la mia fonte di reddito principale, ma che per tradizione, impegno morale e piacere personale ho deciso di portare avanti. Un territorio al quale la famiglia Cianciulli è legata visceralmente da generazioni.


Mi sono dovuto quindi confrontare con tutte le dinamiche amministrative e burocratiche per la gestione di una azienda agricola. Collabora con me il caro Angelo che ho assunto grazie ai contratti di lavoro in agricoltura che riescono ad essere abbastanza elastici e funzionali ad una coltivazione stagionale come quella delle castagne. Ho calcolato che producendo almeno 100 quintali di castagne riesco a mantenere a costo zero la mia azienda. Il di più dovrebbe arrivare dai contributi per il biologico e per le aree svantaggiate, contributi che il castanicoltore dovrebbe poi reinvestire nell’azienda, e che invece sono finiti per diventare l’unica fonte di reddito, trasformando la castanicoltura da attività produttiva ad attività assistita da fondi comunitari senza i quali la maggior parte delle aziende chiuderebbero.


Ma vediamo quale percorso il castanicoltore deve affrontare per mantenere la sua azienda e beneficiare di questi fondi.
Per avere una azienda agricola in regola un agricoltore deve avere:
1) Un commercialista;
2) Un consulente del lavoro per i dipendenti;
3) Uno studio tecnico competente, per la presentazione delle domande per i contributi, che in genere percepisce un compenso che va dll’8% al 12% circa delle indennità ricevute;
4) Bisogna essere iscritti ad una associazione che ti indirizza ad un
5) Istituto di certificazione che viene, a pagamento, a fare le verifiche sul territorio della sussistenza dei requisiti di idoneità per ricevere le indennità.
Se poi si vuole ricevere la certificazione di “Castagna di Montella” bisogna:
6) Richiedere l’iscrizione dei propri castagneti nell’elenco di quelli controllati per la produzione di “CASTAGNA DI MONTELLA”, con il pagamento di una relativa tariffa di iscrizione;
7) Pagare una quota per il controllo della superficie destinata a coltura (circa 15 euro ad ettaro):
8) Nel caso in cui si volesse chiedere l’autorizzazione all’uso della etichetta, per la vendita diretta del proprio prodotto, di “CASTAGNA DI MONTELLA”, bisogna pagare una tariffa annuale (circa 100 euro);
9) Una verifica ispettiva presso la sede della azienda (circa 250 euro al giorno di ispezione per ispettore);
10) Una tariffa di registrazione del prodotto certificato che varia in base al numero delle confezioni certificate (importo minimo 200 euro più iva)…
Credo che se i castagneti e la castanicoltura sono sopravvissuti al Cancro del Castagno, al Cinipide ed ai cambiamenti climatici, non sopravviveranno alla politica ed ai tecnici che la amministrano.
Mi faccio alcune domande:
1) Con i moderni mezzi che la tecnologia ci offre realizzare un fascicolo aziendale non è un’opera complicata, penso alla facilità di accesso al catasto ed alla possibilità di accedere alle aerofotogrammetrie, tramite le quali si riesce ad individuare la proprietà con molta precisione ed anche il tipo di coltura presente su un determinato territorio. Mi chiedo quindi perché una tale operazione non possa essere fatta alle associazioni di categoria degli agricoltori, alle quali siamo iscritti, che hanno tanti tecnici alle proprie dipendenze. Operazione che sgraverebbe gli agricoltori di un costo non indifferente. Le successive presentazioni di domande per beneficiare delle varie indennità, diventano abbastanza ripetitive, tanto che credo possano essere fatte dal diretto interessato, quando non si modifichino le condizioni di sussistenza;


2) Mi chiedo poi il senso dei controlli effettuati dagli ispettori dell’ente certificatore. Quelle castagne dal luogo di produzione al conferimento possono diventare qualsiasi cosa. Sarebbe sufficiente una autocertificazione e controlli al posto di conferimento, e semmai controlli sul territorio a campione. Anche questo ridurrebbe i costi e snellirebbe le procedure.

Continue reading
  290 Hits

Montella,Biennale d’Irpinia , si selezionano 25 opere

L’associazione Atacama si è fatta promotrice dell’iniziativa dell’arch. Stefano Volpe e del pittore Guglielmo Mattei di indire un bando per selezionare 25 opere da esporre presso il MUCAM di Montella in occasione della II Edizione della “Biennale d’Irpinia – Mostra d’arte contemporanea”, dal 19 al 27 novembre 2022. Sono ammesse a partecipare opere pittoriche, scultoree e fotografiche. Ogni artista/autore e/o collettivo può partecipare alla selezione con una sola opera. La valutazione e la selezione delle opere sarà a cura di una giuria composta da critici d’arte e curatori. La II Biennale d’Irpinia vuole, in particolare, proporre agli artisti e ai visitatori una riflessione ed un percorso per immagini che parta da un sentimento di attaccamento e, per certi aspetti, di nostalgia nei confronti della natura: una natura che incornicia e sostenta la vita degli uomini, una natura che vive nella memoria anche quando ci si ritrova nel bel mezzo di una grande città.

Per iscriversi e partecipare alla selezione gli interessati dovranno inviare una foto dell’opera proposta e il materiale specificato nel regolamento all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre sabato 15 ottobre 2022. Allo stesso indirizzo è possibile richiedere una copia del regolamento (presente sulla pagina Facebook dell’evento).

Biennale d’Irpiniamontella

  237 Hits

Montella l'edificio scolastico di Sorbo 1961

In occasione dei primi giorni di scuola, pubblichiamo questa foto che ritrae l' edificio scolastico di Sorbo nel 1961. La foto ritrae il gruppo dei cugini Mazzei di primo grado, ed alcune amiche ... Da sx a dx: Celeste, Giuliana, Lillina, Elena Roberto, Sergio, Maria Grazia, Carmela, Rosanna, Silvana, Concetta, detta Tittina. All' epoca la scuola oltre che centro di cultura, era per i giovani luogo di aggregazione e amicizia molto più di quanto lo sia oggi, perché all'epoca non c'erano molte alternative (cellulari, internet, social) e i genitori non erano tanto permissivi riguardo alle uscite serali e frequentazioni di amicizie.

  384 Hits

Vorrei segnalare che in via Ammiraglio Pelosi a Montella, ci sono molti ratti

Vorrei segnalare che in via Ammiraglio Pelosi a Montella, ci sono molti ratti in giro, stamattina uno grandicello è entrato in casa al primo piano. per fortuna che l'abbiamo visto subito. Come posso segnalare l'accaduto?  Se non sbaglio qualche settimana fa'hanno effettuato la derattizzazione.
grazie Liana

  665 Hits

38ª Festa della castagna di Montella IGP - Disciplinare di partecipazione Modulo iscrizione

38ª FESTA DELLA CASTAGNA DI MONTELLA IGP - DISCIPLINARE AL VIA LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE alla 38° Festa della Castagna di Montella IGP. TERMINE PER LA PRESENTAZIONE entro il 5 OTTOBRE C.A.. Prima riunione operativa martedì 27, Piazza degli Irpini (Sala Consiliare), ore 19. Le presenti Linee Guida disciplinano lo svolgimento della “38a Festa della Castagna di Montella IGP”. Ad esse dovranno far riferimento tutti i soggetti che collaboreranno con il Comune di Montella alla buona esecuzione e alla gestione dell’evento che si terrà, per l’anno 2022, dal 31 ottobre al 6 novembre.
L’evento vedrà durante i giorni 31 ottobre e 1, 4, 5 e 6 novembre 2022, lo svolgimento della manifestazione classica e quindi con attività continue come sotto riportato, mentre, nei giorni 2 e 3 novembre con possibili attività specifiche quali convegni, ecc., il tutto su aree pubbliche e aperte al pubblico. 

                      SCARICA PDF

      

  390 Hits

Corso base di Astronomia

Astrocampania organizza un corso base di astronomia teorico-pratico rivolto a coloro che intendono avvicinarsi a questa scienza. Il corso sarà articolato in una parte teorica ed una pratica. La parte pratica consisterà in una serata osservativa in montagna (Terminio) dove si potranno utilizzare sia i telescopi della nostra associazione che privati.
L'inizio è previsto per venerdì 7 ottobre 2022 a Montella (AV) in via San Nicola n° 12 (presso il Palazzo Bruni Roccia), in alternativa presso la biblioteca comunale in piazza S. Bartoli.

Lezioni:

Venerdì 7 ottobre (ore 19): Conoscere le costellazioni - orientarsi nel cielo – cenni di geografia celeste. La serata si articolerà in una parte teorica ed una parte pratica all’esterno (meteo permettendo)
Relatori: V. Favale
 Venerdì 14 ottobre (ore 19): Gli strumenti per l’astronomia – guida alla scelta dello strumento
Relatori: B. De Stefano
 Venerdì 21 ottobre (Luna nuova): Trasferta osservativa (Terminio) – Osservazione pratica con utilizzo dei telescopi dell’associazione e personali. La trasferta verrà effettuata solo con condizioni meteo favorevoli.
Relatori: Sez. AC Montella
 Venerdì 28 ottobre (ore 19): Il Sistema solare
Relatori: M. Corbisiero
 Venerdì 11 novembre (ore 19): La fotografia astronomica col cellulare
Relatori: A. Di Dato
 Venerdì 18 novembre (ore 19): L’universo conosciuto cenni di cosmologia
Relatori: G. Ruggiero
 Venerdì 25 novembre (ore 19): Evoluzione Stellare
Relatori: A. Vecchione

Materiale del corso:
- Astrolabio
- Il libro di M.Hack “Vi racconto l’astronomia”
.

Per info ed adesioni si contattino i numeri o la mail sulla locandina comunicando :
NOME, COGNOME, DATA E LUOGO DI NASCITA, INDIRIZZO E NUMERO DI TELEFONO a cui seguiranno informazioni sul pagamento.

  109 Hits

La divulgazione scientifica alla Nino Dello Buono

Divulgare materie complesse non è facile. In "Multiverse - Il Creatore gioca a dadi" che verrà presentato al Mediterranean Wine Art Fest (dal 15 al 17 settembre a Napoli) si parla di un nuovo approccio per coinvolgere il pubblico grazie alla narrativa, per diffondere i risultati e le potenzialità della ricerca, specialmente quando si parla della fisica di frontiera -CONTINUA >>>https://almanacco.cnr.it/articolo/5169/la-divulgazione-scientifica-dal-trattato-al-racconto

  341 Hits

La giovane giornalista Caterina Bruno premiata alla Camera dei Deputati

La politologa Caterina Bruno, giovane giornalista ventiquattrenne, è stata insignita del prestigioso Premio America Giovani, della Fondazione Italia Usa destinato ai soli mille laureati d’eccellenza d’Italia.
La cerimonia di premiazione ha avuto luogo presso la Camera dei Deputati e ha visto premiare la giovane brillante professionista da parte di Emilio Iodice, Diplomatico presso le ambasciate USA di Brasilia, Città del Messico, Madrid, Roma e Parigi, direttore emerito Loyola University Chicago, e Giampiero Gramaglia, Giornalista, direttore scuola di giornalismo Università di Urbino, già direttore dell’agenzia Ansa.

Tale riconoscimento consentirà alla giovane di intraprendere un percorso di alta formazione, tramite una borsa di studio a copertura totale, con il Master in Leadership per le Relazioni Internazionali e il Made in Italy.

L’attestato di merito conferma l’alto valore della Bruno, avviata già ad una carriera promettente, che ha visto - tra le varie esperienze - la collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Washington.

Congratulazioni alla madre Maria Grazia Cianciulli 

  748 Hits

Castagna, da dodici Paesi del mondo a(Montella-Avellino) per l’evento internazionale Eurocastanea Italia 2022

Castagna, da dodici Paesi del mondo a Montella-Avellino per l’evento internazionale Eurocastanea Italia 2022 - MONTELLA (AV) – Da dodici Paesi alla Campania per la 12esima edizione di Eurocastanea. A Montella (Avellino), dal 12 al 14 settembre, si terranno gli European Chestnut Days, evento promosso dal Distretto della Castagna e del Marrone della Campania e dal network europeo del castagno che riunisce le organizzazioni di produttori di castagne di 6 Paesi europei (Francia, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Austria), con Interprofessional Union of Chestnut in South-West France-SNPC, National Union of Chestnut Producers, Interco Aquitaine, AREFLH, Refcast, Red Estatal del Castaño, ARGE Zukunft Edelkastanie, CSDC, Centro di Studio e Documentazione sul Castagno, Centro Regionale di Castanicoltura del Piemonte, con il sostegno dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, Coldiretti Campania, Programma Erasmus, Comune di Montella e con il patrocinio del Mipaaf – Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Per il 2022 sarà dunque l’Italia ad ospitare e organizzare il Meeting internazionale, nello specifico l’Irpinia con la città di Montella e il casertano con Roccamonfina, due dei luoghi di maggiore produzione di castagne d’Italia, fortemente rappresentative delle aree interne italiane ed europee.

Ben dodici saranno i paesi partecipanti – Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Austria, Grecia, Cile, Turchia, Cina, Ungheria, Albania, Kosovo – che si ritroveranno presso il Teatro Solimine di Montella (piazza Gargano) dal 12 al 14 settembre. Tra le sessioni più importanti di Eurocastanea Italia 2022 – che vedrà tra le personalità presenti il Ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli, l’europarlamentare Paolo De Castro, rappresentanti della FAO e della DG Agri della Commissione Europea – “L’importanza della castanicoltura campana”, “Previsioni di produzione in Europa nel 2022”, “Industria e GDO: panoramica di mercato”, “Resilienza e sostenibilità in castanicoltura”, “Il castagneto: una opportunità per la captazione del carbonio, salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio”, “La trasformazione in Europa fra prodotti tradizionali e nuovi prodotti”, “La certificazione è il futuro della castanicoltura?”.

Focus del Meeting saranno la produzione di castagne in Europa e nel mondo, la centralità dei castagneti sui temi legati alla resilienza e alla lotta ai cambiamenti climatici, ma anche i dati commerciali su importazioni ed esportazioni, tendenze di mercato, consumi e previsioni della raccolta nei principali Paesi produttori in Europa, con uno spazio importante dedicato alla ricerca e alle innovazioni del settore. Protagonisti saranno anche i produttori, che incontreranno i partecipanti durante le visite tecniche ai castagneti e alle realtà di produzione più importanti di Montella e della Campania in generale. La rete europea oggi rappresenta una voce importante e autorevole del settore in Europa e nel mondo e gli European Chestnut Days di Eurocastanea rappresentano un fondamentale momento di scambio tra professionisti internazionali e tra quanti (stakeholder, trasformatori, produttori, commercianti) che lavorano su castagno in Europa. I partecipanti ad Eurocastanea Italia 2022 avranno modo di degustare anche le specialità gastronomiche preparate dagli agrichef della rete Campagna Amica promossa da Coldiretti presso il Villaggio della Castagna adiacente la sede dell’evento; in programma anche visite alle realtà industriali locali, castagneti, centri di ricerca, ecc.: Azienda Agricola Malerba Salvatore, Aziende Agricole Marano Giovanni e Dell’Angelo Salvatore, Centro di ricerca Oasis Srl – Torymus Sinensis Production Center, Azienda Agricola Franco Di Pippo a Roccamonfina, Terminio Frutta e Alimentari Sas, Azienda Agricola De Maio, Nunziata Tecnologie Agroalimentari Srl. L’evento è inserito nella settimana della castagna, e sarà infatti seguito dal Congresso Nazionale del Castagno in programma all’Università di Portici il 14 e 15 settembre.

Eurocastanea Italia 2022 è promossa dal Distretto della Castagna e del Marrone della Campania con il sostegno dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, di Coldiretti Campania, del programma Erasmus e del Comune di Montella.

  685 Hits

Elezioni politiche 2022

Sabato 10 settembre ore 18.00 Piazza degli Irpini Montella Av. Inconro con i candidati - Franco Mari, Luigi Adamo, Amalia Santoro, Annamaria Santoro, Costanza Florimonte, Antonio Caggiano.

 

  128 Hits

Montella ospita gli European Chestnut Days 12 - 13 - 14 settembre

La produzione castanicola di tutto il mondo sarà celebrata a Montella nei giorni 12, 13 e 14 settembre 2022, nel corso delle Giornate Europee della Castagna (European Chestnut Days) – Eurocastanea     La XII^ edizione degli European Chestnut Days è promossa dal Distretto Castagne e Marroni della Campania e dal network europeo del castagno che riunisce le organizzazioni di produttori di castagne, di 6 Paesi europei Francia, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Austria e si terrà dunque in Irpinia e vedrà a capo dell’organizzazione il Distretto Castagne e Marroni della Campania in collaborazione con Francia (Interprofessional Union of Chestnut in South-West France-SNPC), National Union of Chestnut Producers, Interco Aquitaine, AREFLH, Portogallo (Refcast), Spagna (Red Estatal del Castaño), Austria (ARGE Zukunft Edelkastanie), Italia (CSDC, Centro di Studio e Documentazione sul Castagno, Centro Regionale di Castanicoltura del Piemonte).

L’evento coinvolgerà imprenditori, rappresentanti istituzionali, università italiane ed estere, Ministero dell’Agricoltura, FAO, DG AGRI, Future Food Institute, Coldiretti e altri rappresentanti della castanicoltura nazionale e internazionale.
Nell’anno 2022 sarà dunque l’Italia, e nello specifico la Campania, ad ospitare e organizzare il Meeting europeo, precisamente nella città di Montella, uno dei luoghi di maggiore produzione di castagne d’Italia, dove nasce la Castagna di Montella IGP, e che insieme a tutta la Campania rappresenta il bacino idrico più importante del Mezzogiorno. Un luogo fortemente rappresentativo delle aree interne italiane ed europee.

Tra le sessioni più importanti degli European Chestnut Days, le previsioni di produzione 2022 in Europa, con sessioni dedicate a “Industria e GDO: panoramica di mercato”, “Resilienza e sostenibilità in castanicoltura” e tanti momenti dedicati ad approfondimenti e visite sui territori.
Focus del Meeting sarà la produzione di castagne in Europa e nel mondo, ma anche i dati commerciali su importazioni ed esportazioni, tendenze di mercato, consumi e previsioni della raccolta nei principali Paesi produttori in Europa, con uno spazio importante dedicato alla ricerca e alle innovazioni del settore. Protagonisti saranno anche i produttori, che incontreranno i partecipanti durante le visite tecniche ai castagneti e alle realtà di produzione più importanti di Montella e della Campania in generale.
La rete europea oggi rappresenta una voce importante e autorevole del settore in Europa e nel mondo e gli European Chestnut Days di Eurocastanea rappresentano un fondamentale momento di scambio tra professionisti internazionali e tra quanti (stakeholder, trasformatori, produttori, commercianti) che lavorano su castagno in Europa.
Sono invitati a partecipare anche il Ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli e il Presidente di Coldiretti Ettore Prandini.

Continue reading
  342 Hits

Ruote nella storia Montella 22 settembre 2022

1 8 S E T T E M B R E 2 0 2 2 MONTELLA (AV)  P R O G R A M M A , E V E N T O R I S E R V A T O A I S O C I   A C I 8.30 -RADUNO - PIAZZA SEBASTIANO BARTOLI ACCREDITO PARTECIPANTI - VERIFICA DOCUMENTI  11.00  PARTENZA PER IL SANTUARIO DEL SANTISSIMO SALVATORE CON VISITA GUIDATA  SUCCESSIVAMENTE PARTENZA PER IL CONVENTO DI SAN FRANCESCO A FOLLONI             1400 ESPOSIZIONE STATICA DELLE VETTURE - PIAZZA SEBASTIANO BARTOLI PRANZO  
1 6 : 3 0 CERIMONIA DI PREMIAZIONE
Evento promosso e organizzato da Automobile Club Avellin
o


INSURANCE PARTNER
PROVINCIA DI
AVELLINO

COMUNE DI
MONTELLA
AGENTI AVELLINO

  718 Hits

Sulla strada per Acerno, sulla Libera cosiddetta,( La Libbra), di Angelo Capone

È il primo anno , a mio ricordo di persona ultrasettantenne, che, ((sulla strada per Acerno, sulla Libera cosiddetta,( La Libbra), il giorno 11 ottobre 2019)), non si vedono cardi in area/manto bituminoso/ carrozzabile e tanto meno castagne schiacciate dalle ruote delle auto. ( Cmq i pochissimi cardi presenti in cunetta recapitante sono di infime dimensioni.) A 11 OTTOBRE 2019
Si avverte una sensazione di sconcerto.
Storicamente, qui, si inizia a fine settembre e il 20 ottobre la campagna castagne è quasi sempre chiusa.
Credo che prima/e #infiorescenza/e compromessa/e e #cinipide ancora attivo, assieme ad altri fattori agenti a macchia, e da individuare, abbiano compromesso l'annata del 2019.
Urge un #monitoraggio/studio a tappeto/ utile per decodificare i fattori agenti in ragione di tutte le variabili possibili:
*altezza slm,
*esposizione,
*spessore del suolo e del terreno vegetale,
*tipologia del substrato e del suolo di copertura dei *litotipi di base, drenaggio,
*acidità e/o basicità degli insiemi,
*umidità superficiale ed episuperficiale,
*umidità e temperatura dell'aria, temperatura del suolo,
*gelate,
*fattori di impollinazione...,
*esposizione ai venti dominanti,
*presenza di piroclastiti, di marne, argille marnose, di terre rosse...,
*pedologia per zone,
*possibilità irrigue,
*uso proprio o meno dell'antitodo naturale del cinipide,
*condizioni bio e senza additivi di sorta, in ultimo: luminosità,
*grado di insolazione,
*tipologia di felci e loro eliminazione,
*tipo di potatura e con quali mezzi e come pretrattati,
*microfauna,
*parassiti,
*piretro e piretroidi,
etc etc
*equilibri potenzialmente compromessi... etc etc.
- Capire per agire e mitigare gli effetti, anche in ragione del #cambiamentoclimatico in atto e in prospettiva, per riprogettare il settore della castanicoltura in generale e delle fasce pedemontane in particolare.
Credo che sia importante un approccio #multidisciplinare, non speculativo e opportunistico, che veda protagonisti anche i piccoli e grandi produttori storici e con esperienza pluridecennale.
Auguri e buon viaggio nel futuro possibile.

  642 Hits

Montella, finanziamenti a fondo perduto per la nascita di nuove imprese

L’Amministrazione Comunale di Montella, guidata dal Sindaco Rizieri Buonopane, ha deciso di destinare la prima annualità del contributo “Fondo Comuni Marginali”, pari a 77.325,39, interamente alla concessione di contributi per l’avvio di nuove attività nei territori dei comuni destinatari.

Nello specifico, l’avviso pubblicato in data odierna sull’albo pretorio e sul sito istituzionale del Comune di Montella (https://comune.montella.av.it/), prevede un contributo a fondo perduto, per il 100% della spesa rendicontata ammissibile, fino al limite massimo di euro 15.000,00 (quindicimila/00) per intervento.

I beneficiari sono potenziali imprenditori intenzionati ad intraprendere una nuova attività economica in ambito commerciale o artigianale nel territorio del Comune di Montella oppure imprese già esistenti intenzionate ad avviare una nuova attività produttiva, nei medesimi ambiti, nel territorio del Comune di Montella attraverso l’apertura di apposita un’unità locale.
Il contributo dovrà essere impiegato per la copertura di costi relativi a: Spese per locazione immobili e spese condominiali, spese di registrazione degli atti e di iscrizione a registri, procedure burocratiche, spese di adeguamento dei locali in funzione commerciale, spese per allestimento interno locali, spese per allacci ed utenze, spese per l’acquisto della strumentazione necessaria per il lavoro specifico e spese per l’allestimento di un sito web.
Le istanza devono essere presentate esclusivamente a mezzo PEC , entro il termine ultimo del 30 settembre 2022. Referente è il Dott. Dell’Angelo Antonio, Responsabile del Servizio III “Suap, Marketing, Comunicazione esterna, Promozione immagine dell’Ente” – antoniodellangelo@comunemontella.it – 0827 609006 interno 602.

  590 Hits

Paestum, giornata di solidarietà con la Polizia: raccolta sangue e omaggio alla memoria di Giovanni Palatucci

L’iniziativa è stata voluta dall’associazione Donatori Nati della Polizia di Stato in collaborazione con le associazioni “Giovanni Palatucci” e “Amici di Paestum e Velia”. L’Associazione DonatoriNati, che conta 14.000 iscritti ed è presente in 13 regioni d’Italia, è stata costituita nel luglio del 2003 per iniziativa di un gruppo di appartenenti alla Polizia di Stato con lo scopo di promuovere e sensibilizzare la cultura della donazione di sangue.

Alle ore 19, presso la Basilica Paleocristiana, si è celebrata una Messa in memoria di Giovanni Palatucci.

Alle ore 21, davanti al Tempio di Nettuno,  l’esibizione della Fanfara della Polizia di Stato. La Fanfara ha l’obiettivo di proseguire l’opera di promozione e diffusione dei valori della legalità attraverso la cultura musicale. Il complesso nasce principalmente per accompagnare le sfilate e le cerimonie ufficiali. Nel corso degli anni l’organico è stato arricchito con ulteriori strumentisti per permettere di avere un repertorio che spazi nei diversi generi, tra la tradizione ed il moderno, ed essere sempre più vicini alla gente. La Fanfara, che ha sede a Roma, attualmente è composta da circa cinquanta musicisti ed è diretta dal maestro Secondino De Palma; partecipa non solo alle cerimonie della Polizia di Stato, come i giuramenti degli allievi agenti presso le Scuole di Polizia, ma anche ad eventi culturali e a scopo benefico, di rilievo nazionale ed internazionale.

  116 Hits

ASA : è necessaria un’azione corale per garantire un ambiente sano, Taglio selvaggio sui Picentini e mancata tutela delle acque irpine

L’Associazione intercomunale ASA, fondata lo scorso autunno in Montella con l’obiettivo dichiarato della tutela e della salvaguardia dell’ambiente ritiene fondamentale costruire e consolidare forme di collaborazione tra i diversi attori territoriali allo scopo di dare forza ad un’azione comune di difesa ambientale.
È impensabile approcciarsi a dette tematiche circoscrivendole nel ristretto ambito dei territori comunali. Esempi lampanti sono le operazioni di taglio che storicamente affliggono i Picentini e la mancata tutela delle acque irpine. L’abbattimento sconsiderato di un bosco priverà una collettività dei suoi benefici – produzione di ossigeno, assorbimento della CO2 e polveri sottili – non solo gli abitanti del comune in cui esso ricade. Così come l’inquinamento di una falda o di un fiume avrà conseguenze che, travalicando i confini comunali, ricadranno su un territorio molto più ampio.

  329 Hits

Comunicato stampa Montella, grande successo per l'edizione 2022 di Convivio al Monte

COMUNICATO STAMPA Comune di Montella , grande successo per l'edizione 2022 di Convivio al Monte Si è chiusa domenica 7 agosto a Montella la seconda edizione del #ConvivioalMonte2022 L’evento, ideato e sostenuto dall’Amministrazione comunale di Montella, assessorato alle politiche culturali e sociali e con un contributo da parte della Provincia di Avellino, è stato possibile organizzarlo grazie alla messa a disposizione del Complesso architettonico di Santa Maria della Neve (o del Monte come viene storicamente chiamato dalla popolazione locale) da parte all’Arciconfraternita del S.S. Sacramento.
Doveroso è un sentito, e assolutamente non formale, ringraziamento all’Arciconfraternita ed in modo particolare al suo Presidente Michele Santoro, la cui efficiente collaborazione si è rivelata preziosa contribuendo alla buona riuscita di ogni singolo evento.
Convivio al Monte costituisce , nel panorama delle iniziative culturali provinciali, un riuscito , virtuoso esempio di rilancio di un territorio attraverso la valorizzazione di un patrimonio architettonico medievale quale il Complesso monumentale del Monte .
Luogo iconico , per storia e cultura , di riconosciuta identità locale che costituisce il filo rosso delle iniziative che si svolgono durante il #Convivio e che, in quel luogo storico trovano una naturale cornice che ne eslta la valenza.
L’identità locale a cui si fa riferimento non è quella che “ pietrifica “ persone , ambiente e ricchezze territoriali , ma quella che, attraverso la conoscenza della propria cultura in senso lato e la consapevolezza della sua valenza ( o anche del suo limite ) la valorizza con strategie di sviluppo : non la mortifica o la svende ma la esalta Elaborare strategie di sviluppo non si può con la chiusura , ma solo con l’ analisi approfondita delle potenzialità di un territorio
È questa la visione che ha ispirato le due edizioni di #Convivio al Monte, che chiudendosi con un bilancio del tutto positivo crea le premesse perché la formula possa ripetrsi negli anni a venire come è intenzione dell’amministrazione comunale di Montella
Un’occhiata, anche fugace, all’Agenda degli eventi che si sono succeduti dal 22 luglio al 7 agosto dà la misura dell’impegno profuso dall’Amministrazione comunale .
A partire dalla Mostra “Ecce Mater“ proposta dall’Associazione Montorocontemporanea , a cura di Gerardo Fiore , che ha presentato “una scrittura espositiva che, partendo da due ricerche differenti , tesse un dialogo fra la pittura di Eliana Petrizzi e la variegata ricerca artistica di Gennaro Vallifuoco , sul tema ancestrale della Madre” (dal testo che introduce la rassegna) ”la Mostra nasce dall’idea di voler omaggiare attraverso l’arte la forza della femminilità generatrice , la Mater , appunto…”
Molte le persone che hanno visitato la Mostra , almeno cinquecento le firme di chi ha ritenuto voler lasciare una sua testrimonianza Gli ambienti del Monastero , che suscitano la meraviglia di chi li attraversa per la prima volta e la rinnovano in chi già li ha conosciuti , hanno esaltato la valenza delle opere espste
Gli incontri letterari con presentazione di libri , i concerti ,i convegni le iniziative di promozione turistica , il treno del paesaggio che ha toccato Montella nei giorni del Convivio , lo spazio curato dal Forum dei giovani , sono tutti rintacciabili sulle pagine social del #Convivio , del Comune di Montella , di Montorocontemporanea , sui Comunicati stampa che di volta in volta sono stati diffusi
Un sentito grazie va a quanti hanno reso possibile l’evento :la Provincia di Avellino per il contributo economico, I conservatori di Avellino e Benevento per gli straordinari Concerti , il presidente di Rete destinazione Sud e i 45 Sindaci che hanno sottoscritto il Protocollo d’Intetesa 2023 Anno del turismo di ritorno, Claudia Iandolo e Franco Genzale per la presentazione delle loro opere, le Volontarie che hanno consentito l’apertura quotidiana della Mostra, Football Academy per la messa a disposizione di navette di collegamento per il Monte , l’Istituto Superiore R. D'Aquino per aver donato un pomeriggio di socialità e cultura con I Giochi di una volta, un patrimonio di valori da riscoprire da parte di genitori e figli ed infine Perrotta Castagne.
Il programma
• Venerdì 22 luglio Inaugurazione Mostra “Ecce Mater” di Eliana Petrizzi e Gennaro Vallifuoco e concerto a cura del Conservatorio Cimarosa di Avellino
• Sabato 23 luglio Firma del protocollo d'intesa “2023 Anno del Turismo di Ritorno. Alla scoperta delle origini”. Nel pomeriggio il convegno dal titolo ‘Il segno e il sogno’.
• Domenica 24 luglio concerto di musica napoletana eseguito dall’orchestra classica del Conservatorio ‘Nicola Sala’ di Benevento diretta dal Maestro Luigi Ottaiano.
• Giovedì 28 e venerdì 29 luglio, le presentazioni dei libri di Chiara Iandolo e Franco Genzale.
• Sabato 30 ‘I giochi del passato’ organizzato dall’ISS Rinaldo d’Aquino di Montella.
• Domenica 31 luglio Irpinia Express Il treno irpinodel paesaggio Avellino - Montella
• Gli altri appuntamenti Il tabellone del Convivio si è completato con una serie di altri appuntamenti organizzati con il contributo del Forum dei Giovani di Montella.

  269 Hits

Rumori nella notte di Totoruccio Fierro

In piena notte, quando le tenebre più dense e cupe calano inarrestabili sulle cose e su gli uomini, nel mentre mi avviluppa un silenzio assordante e cerco di abbandonarmi tra le braccia di Morfeo, improvvisamente mi arrivano da lontano le note di una vecchia e triste canzone, a cui fanno da contrappunto i latrati rabbiosi di un cane alla catena e il canto strozzato di un gallo, che anticipa frettolosamente il sorgere del sole!
Questi suoni, squarciando con ostinata determinazione lo spessore indolente delle tenebre notturne, arrivano ovattati fino a me che, attonito, tendo l'udito per captarli...
È notte fonda, sono solo e una struggente ed " oscura " malinconia scende nel mio cuore!

Totoruccio Fierro

  442 Hits

Montella: Il Comune in controtendenza alleggerisce le bollette

Montella – In un momento storico molto delicato, dal punto di vista economico e sociale, dopo una pandemia e con una guerra in corso, gli aiuti alle famiglie in difficoltà sono diventati indispensabili, ma non sempre lo Stato e le amministrazioni sono in grado di rispondere a questo bisogno.
Montella – Salta agli occhi, quindi, qualche buon notizia per i contribuenti e sicuramente lo è quella che hanno potuto verificare nei giorni scorsi i cittadini montellesi. Sono state, infatti, inviate le bollette relative alla TARI ed i montellesi potranno constatare, a differenza di quanto accaduto nella stragrande maggioranza dei comuni italiani, addirittura una riduzione rispetto all’anno precedente. Le riduzioni hanno riguardato sia le utenze domestiche, che quelle non domestiche. CONTINUA SU AVELLINO ZON

  782 Hits