booked.net

Consegna Borsa di studio In memoria del prof. Aretino Volpe, preside

Consegna Borsa di studio In memoria del prof. Aretino Volpe, preside - Mercoledi’ 20 dicembre 2023 alle ore 18.00  presso l’Istituto Superiore R. d’Aquino in Montella verrà consegnata   la Borsa di studio in  Memoria del preside prof. Aretino Volpe  all’alunna Giulia Sansone , della classe V E  anno scolastico 2022-23     I familiari del Prof. Aretino Volpe, scomparso nel 2011, hanno istituito una Borsa di studio annuale “ Alla Memoria” , da assegnare ad un alunno\a delle classi quinte dell’Istituto Superiore R. d’Aquino in Montella, che ha conseguito il miglior risultato scolastico nell’anno scolastico di riferimento .
L’Alunno\a destinatario\a del premio di mille euro concesso dai familiari del Preside Aretino Volpe viene individuato \a dall’Istituto Scolastico superiore di Montella
L’iniziativa, al tredicesimo anno di istituzione , vuole tramandare il ricordo del prof. Aretino Volpe presso le nuove generazioni di alunni nell’Istituto scolastico statale “R. d’Aquino “ che lo ha avuto per venti anni come Docente di Italiano e Latino e successivamente , per altri dieci anni, come Dirigente scolastico , contribuendo perché l’Istituto si affermasse come Scuola di qualità e d’innovazione, agenzia educativa autorevole e riferimento per le famiglie e per il territorio
La Borsa di studio vuole ricordare Aretino Volpe nel modo più aderente ai valori che hanno guidato il suo agire professionale :l’aver sempre creduto in una Scuola pubblica, inclusiva, democratica, capace di offrire opportunità educative a tutti gli alunni e , nello stesso tempo, saperne premiare l’ impegno e il talento.
La sua azione è stata ampiamente riconosciuta dalla Scuola che nel 2011 gli ha intitolato l’Aula Magna dell’Istituto .

 V.S.

 

 

  597 Visite

Pietro Sica, ancora oggi è noto come “Il Presidente”.

flashPietro Sica, nato il 23 ottobre 1944, è il primogenito di tre figli. Originario di Montella, il suo nome completo è Pietro Renato Carmelo, ma, a causa delle trasformazioni dialettali locali, è conosciuto da familiari e amici con il secondo nome Renato.

La sua storia inizia nel 1955, quando completa la "laurea" dell quinta elementare. Nonostante la famiglia decidesse che non dovesse continuare gli studi tradizionali, Pietro viene inviato a imparare un mestiere e finisce per lavorare come sarto grazie a un parente.

 

 

 

Continua a leggere
  1343 Visite

Giuramento del Carabiniere Luca Di Giacomo

Luca Di Giacomo ha prestato giuramento nella Caserma Eugenio Frate di Campobasso , Congratulazioni al papà Franco alla madre Lisa Bella Zurlo e alla sorella Jessica, e naturalmente da tutti noi della redazione di Montella.eu

ù

 

  713 Visite

Festa della Castagna di Montella 2023 - VIDEO taglio del nastro

Festa della castagna 2023 Montella Taglio del nastro 

  1005 Visite

Decimo Concorso “ Borsa di Studio “ promosso da Vincenzo Costa , Amici di Crotone di Giovanni Palatucci Servo di Dio e Giusto fra le Nazioni .

Decimo Concorso “ Borsa di Studio “ promosso da Vincenzo Costa , Presidente dell’ Associazione Amici di Crotone di Giovanni Palatucci Servo di Dio e Giusto fra le Nazioni .- Portiamo a conoscenza che il 1 Ottobre 2023,
per ricordare il Questore Buono Giovanni Palatucci, vice Questore reggente della Questura di Fiume ( Italiana ) il “ Servo di Dio e Giusto fra le Nazioni “ nonché Medaglia d’Oro al Merito Civile, è stato bandito il Decimo Concorso “ Borsa di Studio “ promosso da Vincenzo Costa , Presidente dell’ Associazione Amici di Crotone di Giovanni Palatucci Servo di Dio e Giusto fra le Nazioni .
Anche per questo anno scolastico 2023/2024 si è deciso di elargire una “ Borsa di Studio “ una tantum “ agli studenti dell’Istituto Comprensivo I.P.S.I.A. “ Barlacchi “ di Crotone scelta apprezzata molto dalla Dirigente Prof.ssa Serafina Rita Anania , la quale assieme ai docenti ha comunicato l’iniziativa agli studenti del Barlacchi .
L’ Elaborato da sviluppare dai ragazzi è il seguente :
Giovanni Palatucci, Servo di Dio e Giusto fra le Nazioni “ Il Questore Buono “
Grafica e Fumettistica
Vita e Gesta del Vice Questore reggente di Fiume ( Italiana ) nato a Montella il 31 maggio 1909 e morto il 10 Febbraio 1945, a Dachau ( Germania ) nei campi di sterminio, dopo aver salvato oltre 5.00 Ebrei da morte certa.
Il suo sacrificio, morire a 36 anni, per salvare tante vite umane, è stato un esempio che mira a fare meditare i ragazzi di oggi, in quanto il progresso, le nuove tecnologie a volte fanno dimenticare i valori primordiali della vita.
Ribadisce Costa che coinvolgere i giovani di oggi in un argomento così delicato, quale il ricordo della Shoah ( 27 Gennaio 1945 ) memoria dell’Olocausto, giorno in cui in cui i cancelli di Auschwitz vennero abbattuti dalla 60esima armata dell’esercito sovietico con il triste ricordo di oltre un milione di deportati che ivi trovò la morte.
La stima degli ebrei sterminati ammonta a sei milioni di persone, un vero genocidio di massa, gente innocente tra cui Giovanni Palatucci il Venerabile.
Crotone 23 ottobre 2023 Il Presidente
Associazione Amici di Crotone
di Giovanni Palatucci
Vincenzo Costa
Amici di Crotone di

  683 Visite

105° anniversario della nascita di Bernadetta

Montella 15 ottobre 2023 105° anniversario della nascita di Bernadetta

 

 

 

Continua a leggere
  392 Visite

Montella Presentazione Progetto Asilo

Comune di Montella, presentazione del progetto per l’asilo nido intercomunale , presso il Comune di Montella il progetto per la realizzazione della nuova struttura che ospiterà l’asilo nido intercomunale. L’amministrazione comunale di Montella, guidata dal sindaco Rizieri Buonopane, ha ottenuto un finanziamento nell’ambito delle misure specifiche del Piano nazionale di ripresa e resilienza.


Oltre due milioni e trecentomila euro per costruire un polo moderno, sicuro, rispettoso dell’ambiente, con spazi adeguati alle attività e con una serie di accorgimenti per garantire ai piccoli ospiti ogni comfort.
Il progetto sarà presentato dal sindaco Buonopane, con i tecnici che hanno seguito l’iter. L’appalto è stato già aggiudicato. Il cantiere è pronto a partire.

  771 Visite

Inaugurazione Edicola S Salvatore a Toppolo di Panno

Montella 7 ottobre 2023 inaugurazione Edicola S Salvatore a Toppolo di Panno

  453 Visite

QUANDO SAN FRANCESCO VENNE A MONTELLA Di Carmine Dello Buono

Già nel primo articolo su Montella qui su Irpinia World, e anche successivamente, vi ho citato il Santuario di San Francesco a Folloni. Insieme al Santuario del Santissimo Salvatore (di cui vi ho parlato in un altro articolo che potete leggere cliccando qui) costituiscono i nostri emblemi e i capisaldi della nostra fede e di buona parte della valle del Calore e dell’alta Irpinia.

 da  Irpinia World

Quello che però pochi sanno e che pochissimi immaginano è che il Santuario di San Francesco a Folloni fu fondato proprio dal Santo di Assisi. Oggi scendiamo a Folloni e ripercorriamo la storia ed i miracoli che fecero erigere qui a Montella una chiesa, poi un’altra, e poi un’altra ancora che è divenuta santuario, dedicato al Patrono d’Italia.

SAN FRANCESCO A MONTELLA
Nell’inverno tra il 1221 e il 1222 San Francesco (ovviamente non ancora Santo) si stava recando in pellegrinaggio alla grotta di San Michele (quello che è oggi il Santuario di San Michele sul Gargano) con un piccolo seguito di frati. Fece tappa a Montella dove decise di passare la notte. Si recarono al castello (di cui vi ho parlato nell’articolo che potete leggere cliccando qui) ma il conte non era a casa e il castellano non era autorizzato ad ospitare. Francesco e i “frati” scesero così a valle e si inoltrarono nel bosco di Folloni. Arrivò la notte, una notte gelida, e i ragazzi si ripararono sotto un leccio. La mattina dopo, nello svegliarsi, notarono stupiti che durante la notte c’era stata una nevicata. La neve però non aveva coperto l’albero né tantomeno i futuri frati e il futuro Santo, i quali non avevano patito neanche il freddo.

I RIFERIMENTI STORICI E LA TRADIZIONE ORALE
Ora voi potreste pensare, anche giustamente, che quello che vi ho raccontato sia una leggenda o la favola di un miracolo di dubbia provenienza. Fortunatamente la storia ci ha fornito dei riferimenti a quanto vi ho detto. Tra il 1625 e il 1654 il frate Irlandese Luke Wadding scrive gli Annales Minorum, e leggiamo: “Nevicò abbondantemente quella notte, ma non cadde la neve sopra quell’albero, né dove i frati riposavano. Alcuni uomini che alle prime luci dell’alba passavano di là, attribuendo il fatto a un miracolo, riconobbero l’uomo di Dio e andarono a riferire l’accaduto al signore di Montella”.

Continua a leggere
  518 Visite

Edicola del Santissimo Salvatore a Toppolo di Panno

Edicola del Santissimo Salvatore a Toppolo di Panno.  L'idea di realizzare un'edicola con la Sacra Immagine del SS. Salvatore è nata nel 2017 quando il compianto Don Raffaele Dell'Angelo insieme a Nadia Marano e alla Pro Loco Montella Alto Calore hanno immaginato come creare un piccolo angolo da condividere con il resto del Paese.  L immagine realizzata da Nadia fu accolta benevolmente da molti cittadini che diedero un impulso e spinsero per la realizzazione di un edicola con l'immagine del Santissimo , proprio a Panno. Nel 2023 finalmente l'opera è stata messa in cantiere dopo aver avuto l approvazione e la benedizione del Rettore del Santuario del SS. Salvatore, Don Andrea.
Il progetto, grazie alla collaborazione del Comune di Montella e il contributo del Comitato del Santuario SS Salvatore, le Confraternite, l'Ordine Francescano Secolare e i residenti e il lavoro gratuito di artigiani montellesi è stato ultimato.
Il 7 ottobre alle ore 18.00 Don Andrea Ciriello, il Sindaco di Montella, la Pro Loco Montella Alto Calore e Nadia Marano invitano tutti i cittadini alla inaugurazione e benedizione della SACRA IMMAGINE. Mostra meno

  625 Visite

Simone Merola, un sogno realizzato

Simone Merola è un cuoco italiano con una passione per la cucina che ha iniziato la sua carriera nel settore alberghiero nel 2010, subito dopo aver ottenuto il massimo dei voti come cuoco alla scuola alberghiera di Roccaraso. Dopo aver lavorato come cameriere in un noto hotel a Nyon per 3 anni, ha coltivato il sogno di aprire un ristorante tutto suo, un sogno che ha condiviso con la sua compagna di scuola e di vita, Rossella.

Nel settembre del 2013, il loro sogno si è finalmente avverato quando hanno aperto il loro piccolo ristorante chiamato "IL CAFE DES ALPES" a Prangins, alle porte di Ginevra. Non è stato facile, ma con impegno, determinazione e molti sacrifici, hanno iniziato a farsi conoscere nel mondo della ristorazione.

Nonostante le sfide e il difficile periodo di chiusura dovuto alla pandemia di COVID-19, Simone e Rossella hanno perseverato nella loro passione per la cucina italiana. Dopo 10 anni di lavoro duro, il 8 settembre hanno inaugurato il ristorante dei loro sogni, chiamandolo "La Semplicità", proprio come la cucina che servono: cucina italiana con alcune specialità locali.

Il ristorante si trova in una posizione unica, sul confine tra la Svizzera e la Francia, a Crassier. La loro cucina è stata elogiata già nel 2016 da un noto giornale francese di cucina, che l'ha definita "eccellenza italiana". Simone si occupa della cucina, mettendo in pratica la sua passione e creatività, mentre Rossella gestisce la sala, garantendo un servizio impeccabile.

La storia di Simone Merola e Rossella è un esempio di come la determinazione, la passione e il lavoro duro possano portare alla realizzazione dei sogni. Il loro ristorante "La Semplicità" rappresenta un luogo dove i clienti possono gustare autentica cucina italiana in un ambiente accogliente e unico, al confine tra due culture culinarie affascinanti.

Continua a leggere
  946 Visite

Lo chef Antonio Lepore, originario di Montella, protagonista di Ischia Safari

Lo chef Antonio Lepore, originario di Montella, protagonista di Ischia Safari . Una vetrina importante per Lepore, chef del “Biohotel Hermitage” e “Stube Hermitage” a Madonna di Campiglio. , Ha scelto di puntare sul rispetto della materia prima, della qualità, della provenienza e l’esaltazione della stessa sono il suo primo intento.  Il 18 Settembre racconterà le sue sue origini irpine all’evento Ischia Safari, dove si cimenterà nell’elaborazione di un piatto, che vede protagonisti i prodotti legati all’irpinia. Qui in collaborazione con il pastificio avellinese “Italia in Pasta”, porterà ad Ischia un fusillo di solo semola Senatore Cappelli.

  936 Visite

Festa della castagna Montella dal 1° al 5 Novembre 2023 Moduli per la partecipazione

𝟑𝟗ª 𝐅𝐄𝐒𝐓𝐀 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐀 𝐂𝐀𝐒𝐓𝐀𝐆𝐍𝐀 𝐃𝐈 𝐌𝐎𝐍𝐓𝐄𝐋𝐋𝐀 𝐈𝐆𝐏    𝙳𝚘𝚖𝚊𝚗𝚍𝚊 𝚍𝚒 𝚙𝚊𝚛𝚝𝚎𝚌𝚒𝚙𝚊𝚣𝚒𝚘𝚗𝚎.
La domanda, obbligatoriamente corredata della ricevuta di versamento pena la nullità, va presentata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Montella in Piazza degli Irpini oppure trasmessa all’indirizzo di PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 5 ottobre 2023.

SCARICA LA DOMANDA , IL DISCIPLINARE, RICHIESTA STAND

 

  1072 Visite

Lavori di ampliamento ed ammodernamento del Cimitero di Montella

Lavori di ampliamento ed ammodernamento del Cimitero di Montella Nella giornata di inizio dei lavori di riqualificazione ed ampliamento del cimitero comunale, il sindaco di Montella Dott. Rizieri Buonapane ed il rappresentante legale della “Cimitero di Montella” Scarl Sig. Walter Giordano illustreranno presso la Casa Comunale del Comune di Montella in Via Degli Irpini 1 dalle ore 10:00 i dettagli del progetto di prossima realizzazione.

 

  544 Visite

Mio Nonno Salvatore Del Grosso......Rosaria De Simone

Riceviamo, da Rosaria DE SIMONE, questa foto nella quale, il primo a sinistra seduto è il nonno Salvatore DEL GROSSO di San Simeone.
Dopo aver consultato il nostro esperto in foto antiche possiamo aggiungere che la foto è stata scattata “a lo BAR RE LA MAESTRA”, (tale signora CUOZZO zia di Silvio SANTARELLA), bar che si trovava sulla destra dell’ ingresso di vico Santa Maria di fronte alla Chiesa Madre.
Dalla prospettiva in cui è stata scattata la foto, sullo sfondo, si vede il vecchio comune, dove oggi sorge la biblioteca comunale.
Poggiato allo stipite in travertino dell’ ingresso del BAR si riconosce Raffaele VESTUTO, zio dell’ ex sindaco di Montella, Salvatore.
Raffaele VESTUTO vendeva e riparava scarpe e cuoio ed esercitava alle spalle della statua del Santissimo Salvatore, più o meno dove si trova oggi il circolo PALATUCCI o poco prima.
Il terzo da destra, che rivolge lo sguardo all’ obiettivo, è Silvio DELLO BUONO, calzolaio, poi trasferitosi a Torre del Greco dove faceva il portiere.
La foto è di bassa qualità e non ha permesso al nostro esperto di riconoscere altre persone ?
Mandateci le vostre vecchie foto, saremo felici di pubblicarle. 


RICK

  728 Visite

Ricerco la mia famiglia lettera in redazione di Alessandro Fontana Cappiello

Ricerco la mia famiglia lettera in redazione di Alessandro Fontana Cappiello ......Spettabile Montella.EU,   Mi chiamo Alessandro Fontana Cappiello, mio Nonno Salvatore Cappiello nato il 1° marzo 1923 a Montella era figlio di Pasquale Cappiello (nato a Napoli nel 1892) e di Concetta Barbone (la mia bisnonna montellese, del 1894 figlia di Michele Barbone e Grazia Varallo).
Io purtroppo non ho conosciuto ne mio nonno morto nel 1960 a Lioni (AV), nè la mia bisnonna Concetta Barbone morta suicida sempre a Lioni nel 1960 sotto il treno nei pressi della stazione.
Purtroppo questi fatti tragici hanno distrutto la mia famiglia e si sono perse le tracce, andandosi a sparpagliare per l'Italia.

Sto ricercando la mia famiglia, sono 3 estati che passo da Lioni dove entrambi sono al Cimitero, ed il Signor Gerardo che lavora al cimitero di Lioni, ma è Montellese, mi ha detto di provare a contattare voi oppure i Sig. Tullio Barbone (studioso e storico) e Gerardo Barbone che potrebbero essere miei parenti oche potrebbero avere qualche indicazione al riguardo.

Io sono alla strenua ricerca dei miei parenti e purtroppo sia di mia bis.nonna che di mio nonno possiedo una unica foto quella del cimitero addirittura di mio bis-nonno Pasquale Cappiello che nel 1920 sposò la montellese Concetta Barbone neanche una foto.
Ho visto sul vostro sito anche foto storiche degli anni 30 e 40, se qualcuno riuscisse ad aiutarmi a ricongiungermi con qualche parente dei Barbone, o riconoscere nelle foto uno di loro, e se qualcuno disponesse di qualche foto o di conoscenze sui miei familiari mi farebbe il regalo più grande.

Io vi ringrazio e spero che mi possiate aiutare in qualche maniera, sarebbe fantastico.
Vi ringrazio e vi mando un caro saluto

Alessandro Cappiello

  1444 Visite

S.Salvatore Montella 5 agosto 2023 Benedizione delle vetrate

S.Salvatore Montella 5 agosto 2023 Benedizione delle vetrate.

 

  725 Visite

Laurea Andrea Calzerano

Andrea Calzerano ha raggiunto il suo primo traguardo , Laurea triennale in pianoforte presso il Conservatorio Cimarosa di Avellinoi,,

Congratulazioni ai genitori Carmelo Calzerano e di Luul Mohamed Ahmed.

 

 

  860 Visite

Intervista al Capitano Simone Marinari

Il Capitano Simone Marinari figlio di Gaetano Marinari di Montella Ufficiale pilota effettivo al 2° Reggimento Avviazione dell'esercito "Sirio" di Lamezia Terme (CZ) ci parla dell'impegno delle Forze Armate nell'ambito della "Campagna antincendio 2023",

VS

  989 Visite

Passeggiata sul S.Salvatore in notturna, al chiaro di luna

Passeggiata sul S.Salvatore in notturna, al chiaro di luna - Ancora una bella iniziativa in queste calde sere di mezza estate questa volta organizzata dal gruppo podistico montellese : “Una passeggiata al Santissimo Salvatore al chiaro di luna piena”.
L’ appuntamento è per domenica 30 luglio alle ore 20,30 al “ponte della lavandaia” da dove si partirà, a piedi, per raggiungere l’ amato Santuario; la Chiesa sarà aperta per una preghiera e nella “sala del pellegrino” si potrà consumare la colazione che ognuno, eventualmente, vorrà portare con se.
Un momento di gioiosa convivialità che farà bene al corpo ed allo spirito.

Nessuna prenotazione, basta presentarsi in orario all’ appuntamento.

Ric

  790 Visite