booked.net

Redazione Montella.eu

Laurea Guido e Andrea Volpe

Congratulazioni a Giuseppe Volpe e Simonetta Fortunato per la laurea in Medicina del figlio Guido e laurea in Scienze Motorie del figlio Andrea

  574 Visite
  1 Commento
Redazione Montella.eu

Giovedì 22 luglio presentazione del Progetto di realizzazione di un Terminal Bus nel Comune di Montella

Giovedì mattina ore 11:30 Conferenza stampa presso la casa comunale di Montella del Sindaco di Montella dott. Rizieri Buonopane ,  dell’Amministratore delegato dell’Air Anthony Acconcia , del consigliere regionale on . Maurizio Petracca per la presentazione del Progetto di realizzazione di un Terminal Bus nel Comune di Montella  con parcheggio,
sale d’aspetto, ristori, info point e servizi igienici, che abbraccerà l’intero territorio dell’Alta Irpinia, mostrando così una volontà da parte dell’azienda di trasporti irpini di andare incontro alle esigenze delle aree interne. Quello di Montella è il terzo nuovo Terminal Bus dell’Air, dopo quello di Avellino e Grottaminarda e consentirà agli utenti di raggiungere, con linee dirette, Avellino, Napoli ed anche l’Università degli Studi di Salerno a Fisciano.
Alla conferenza stampa di presentazione del progetto di realizzazione del Terminal Bus nel Comune di Montella, in programma domani, sarà presente il sindaco Rizieri Buonopane, l’Amministratore delegato dell’Air Anthony Acconcia, il consigliere regionale On. Maurizio Petracca.
La scelta di Montella non è casuale, ma è stata possibile anche grazie alla posizione del comune altirpino, che è il centro nevralgico della viabilità in Alta Irpinia. La realizzazione di questo progetto consente a tutta l’Alta Irpinia, e non solo, di poter usufruire del servizio di trasporto in maniera funzionale alle proprie esigenze, soprattutto vivendo in un territorio dove si avverte una carenza di servizi. 

 

via GIFER

  515 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Il restauro dell’orto botanico nel Parco del Complesso del Monte grazie agli studenti dell’IISS ‘R. D’Aquino’ di Montella

Si terrà martedì 20 luglio alle ore 19 nel Complesso monumentale del Monte a Montella, in una cerimonia aperta al pubblico, l’inaugurazione dell’orto botanico, restaurato dopo anni di oblio in una delle ‘rasole’ del Parco del Complesso grazie al contributo dell’I.I.S.S. ‘Rinaldo D’Aquino’ di Montella.
Saranno il Dirigente Scolastico prof.ssa Emilia Strollo ed il Presidente dell’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento Michele Santoro a dare il via alla cerimonia che restituisce al Complesso questa splendida raccolta di specie arboree, nel passato utilizzate per usi alimentari, officinali, ornamentali, tintori.
Parteciperanno, con i confrati dell’Arciconfraternita e docenti ed alunni dell’Istituto, il Sindaco di Montella Rizieri Buonopane, il Padre spirituale dell’Arciconfraternita Don Franco di Netta e Padre Cyrillo dei Frati Minori Conventuali del Monastero di San Francesco a Folloni.
Il rifacimento dell’orto botanico all’interno del Complesso monumentale del Monte laddove ne esisteva già uno, nel tempo andato perduto, ha seguito le linee principali tratte da una attenta analisi del Piano d’Azione per gli Orti Botanici dell’Unione Europea (Action Plan for Botanic Garden in the European Union).



Il restauro, voluto dall’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Montella all’interno del Piano Scuola Estate 2021 del MIUR, è stato realizzato all’interno del Parco del Complesso monumentale del Monte, proprietà dell’Arciconfraternita Santissimo Sacramento, grazie alla disponibilità del Presidente dell’Arciconfraternita Michele Santoro e dei confrati ed alla collaborazione di esperti, educatori e docenti, sotto l’attenta guida del prof. Salvatore Pizza (dott. agronomo e dottore di ricerca in sistemi colturali, forestali e scienze dell’ambiente); ha visto come attori protagonisti gli studenti dell’Istituto Superiore, che hanno riproposto questo “Museo della Natura” per il recupero delle medesime piante e colture dell’epoca medievale che davano sostentamento ai frati.
L’idea è stata quella di dare l’opportunità ai ragazzi di lavorare alla progettazione prima e alla realizzazione e cura poi di quell’ormai dismesso orto originario con la messa a dimora di singolari piante officinali.
Come queste ultime hanno particolari principi attivi da cui deriva un possibile impiego terapeutico, anche l’intento del progetto ha avuto finalità similari. L’obiettivo, infatti, è stato quello non solo di approfondire ed accrescere la conoscenza del territorio, della propria terra d’origine, della storia e delle tradizioni della stessa, quanto quello di far sì che i giovani si “incontrassero” con il “mondo esterno” e con il terzo settore; per fare in modo che si promuovessero stili cooperativi per gli studenti, favorendo la socialità e la responsabilizzazione.
L’Arciconfraternita si è resa sostenitrice d’intesa, in collaborazione con il mondo della scuola, per finalità educanti e creative per i nostri ragazzi, capitale sociale, espressione del territorio moderno e futuro.
Per l’Arciconfraternita si è trattato dell’ennesimo step nel percorso di sviluppo, fruizione e valorizzazione del Complesso del Monte, un percorso da sempre perseguito e concretizzatosi in questa estate con una serie di importanti iniziative.
“Il restauro dell’orto botanico è stata una magnifica idea, splendidamente immaginata e realizzata. Coinvolgere gli studenti e farli riappropriare del loro territorio, della loro storia, della loro cultura è quanto di più importante possiamo insegnare. Per questo i nostri sinceri ringraziamenti alla prof.ssa Strollo ed a tutto il corpo docente del ‘Rinaldo D’Aquino’ di Montella per questa donazione; tra questi in particolare all’amico Salvatore Pizza, che ha contribuito anche con la sua competenza professionale“, ci dice Michele Santoro.
E continua: “Questo restauro, che segue quello della statua lignea di S. Francesco offerto da Rotary Hirpinia Goleto e Altergon e l’evento Rubedo al Monte organizzato con il Comune di Montella, rappresenta un ulteriore esempio di collaborazione con società civile ed istituzioni, locali e nazionali, per momenti di sensibilizzazione, coinvolgimento e tutela, nella convinzione della proprietà che la riconosciuta bellezza del Monte possa rappresentare punto di attrattiva e dunque momento di sviluppo anche economico dell’intera Valle del Calore”.



Da par suo il progetto “Museo della Natura” vuole essere il collante costante e solo il punto di partenza per il nuovo anno scolastico; sicchè non mancheranno fasi di attività laboratoriali e di peer tutoring sul campo lì dove, le attività ludico-creative legate all’ambiente, alla sostenibilità, alla cittadinanza attiva e alla vita collettiva, possano accompagnare l’intera società scolastica a curare ciò che ha seminato, perché possa guardare ed ammirare i frutti di ciò che ha ideato, progettato e realizzato.

Continua a leggere
  351 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Grande staffetta di Obiettivo3 a Montella il 20 luglio

Il 20 Luglio  grande staffetta di Obiettivo3 in Campania.L'unica tappa Camapana che farà da Benevento a Montella. Diamo tutti  tanto  supporto alla manifestazione e a Lucia Nobis  La sera a Montella ci sarà la proiezione del docufilm della grande staffetta dello scorso anno, con tanto di Pizza da Zia Carmela (ovviamente da prenotare), e questa parte della festa non potete proprio perderla!   Ovviamente se conoscete qualcuno con disabilità motoria o visiva (anche dovute a malattie di vario genere) che voglia fare sport è il momento di buttarsi! Ci sarà la possibilità di provare l'handbike o approcciare altri sport e presentare la candidatura al progetto Obiettivo3 di Zanardi!

  255 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

La rivolta montellese del 1487 di Marino Giovanni

Il prode capitano Garsia de Cabanillas da Valenza accompagnò Re Alfonso aragonese in Italia distinguendosi per valore e lealtà tanto da essere premiato nel 1445 anche con il feudo di Montella. A detta degli stessi montellesi ebbe così inizio per loro cosiddetta età dell’oro con Giovanni, Diego e Troiano. Purtroppo non furono anni facili: la congiura dei Baroni e, a fine secolo, la guerra fra francesi e spagnoli resero turbolenta la situazione politica con improvvisi cambi di casacca o di posizionamento per l’una o per l’altra fazione. Nel 1486 fu inviato a Montella come Commissario Regio fiscale un certo Giusto Citarella di Maiori il quale con un colpo di mano si nominò Governatore generale della contea e si ritirò nel Castello di Bagnoli suscitando il sospetto dei Montellesi di perdere conte e contea. Il malumore si trasformò in aperta ribellione. IL 21 gennaio del 1487, al suono delle campane alle armi, circa duecento montellesi, “armati di armis prohibitis” ( lance, spade, ronconi, forconi, corazze) si diressero risoluti verso Bagnoli, preceduti a cavallo a Annunzio Zuccarino Barone dei Cannavali. Quando furono giunti sotto il Castello di Bagnoli, incominciarono ad urlare: “Viva lo ducha de Melfe e lo Conte de Montella”. IL governatore Citarella, richiamato dalle grida dei manifestanti, uscì dal castello e andò incontro ai rivoltosi. Ma il barone Zuccarino gli si parò davanti e gli gridò contro: “ Fermati traditore” e cercò di trattenerlo fino all’arrivo dei rivoltosi. Il povero Citarella, vista la mala parata, riuscì a stento con l’aiuto di alcuni cittadini bagnolesi a riparare di nuovo fra le mura del Castello. I manifestanti allora dopo aver gridato a più riprese da sotto le mura minacce tipo : “Vati con Dio traditore, che se nui ti potevamo tenere in mano lo più grosso peczo volea esser la orechia”, si avviarono verso la casa baronale occupata dal Governatore e la saccheggiarono. Infine fecero ritorno a Montella. A fine novembre, su denunzia del Citarella, alcuni montellesi in vista, considerati i caporioni della rivolta e dei rioni scesi in piazza, furono convocati per essere processati. Non sappiamo nulla della conclusione del processo: probabilmente i rivoltosi se la cavarono pagando una multa.

  326 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Benedizione e riapertura della Chiesa del Purgatorio

Confraternita di Maria SS. del Carmelo e delle Anime Sante del Purgatorio - Benedizione e riapertura della Chiesa del Purgatorio

  601 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Partenze dei montellesi per gli USA dal 1953 al 1971

Partenze dei montellesi per gli USA dal 1953 al 1971 -Elenco dei nomi delle persone partite da Montella verso gli Stati Uniti dal 1953 al 1971. L'elenco è tratto dal registro di partenze dell'Agenzia di Viaggio di Giuseppe Sica.

  349 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Laurea Giovanni Hermes Boccia

Congratulazioni a Giovanni Hermes Boccia per il conseguimento della laurea Culture digitali e comunicazione alla federico II di Napoli - Tesi in il potenziale di innovazione della coltura della castagna in irpinia

  451 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Nascerà a Montella il terzo Terminal Bus dell’Air

Nascerà a Montella il terzo Terminal Bus dell’Air dopo quelli di Avellino e Grottaminarda. Parcheggio, biglietteria, sala d’aspetto, sala ristoro, info point e servizi igienici per l’utenza dell’Alta Irpinia. E’ la scelta strategica di Air Spa che consentirà ai passeggeri di raggiungere Avellino come pure Napoli o il polo universitario di Fisciano.

Il percorso è alla battute iniziali, nei giorni scorsi è stato nominato il responsabile del procedimento per Air. Ma a Montella è già stata individuata l’area, a ridosso dell’uscita dell’Ofantina. E soprattutto ci sono i fondi che il manager di Air, Anthony Acconcia, ha deciso di stanziare per l’opera: 900mila euro. Tutto rientra nel nuovo piano di investimenti, che prevede una serie di servizi per i passeggeri. Montella è l’azione più importante, perché offre un punto di riferimento in un territorio scoperto a livello di infrastrutture.

Il Comune di Montella intanto concede all’azienda di trasporti i terreni in comodato d’uso gratuito per 25 anni. Nei prossimi giorni è prevista la presentazione del progetto a Montella.

  1171 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Le dirette di montella.eu

Tutto il calendario di tutte le dirette su facebook montella.eu e su www.montella.eu da rivedere su youtube montella.eu

   

 

 

 

  540 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Pellegrinaggio S.Salvatore 2021

Il Salvatore ci aspetta tutti. Programma pellegrinaggio 2021

  489 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Convivio al Monte - Franco Arminio presenta il suo nuovo libro: “Lettera a chi non c’era”

GIOVEDI 8 LUGLIO, alle ore 18,30, Franco Arminio sarà presente nei giardini del Complesso Monumentale del Monte a Montella (Av) per presentare il suo nuovo libro: “Lettera a chi non c’era”

  390 Visite
  1 Commento
Redazione Montella.eu

Montella Scacchiera gigante in villa: appuntamento ogni venerdì dalle 10 alle 12

Continuano le attività di divulgazione tra le giovani generazioni del magnifico gioco degli scacchi: nella piacevole cornice del parco della Villa E. e C. De Marco di Montella si è svolta la prima mattinata di incontri sulla scacchiera gigante.

Decine di bambini e ragazzi hanno avuto modo di avvicinarsi a questo avvincente gioco, attraverso attività di squadra, lasciandosi trasportare in questo sport della mente, alcuni per la prima volta: gioiosità, divertimento e passione sono state le parole chiave per tutti.

Le attività, realizzate in collaborazione con l’ASD Montella Football Academy, sono state avvincenti ed entusiasmanti sino all’ultima partita che ha visto i due schieramenti concentrati su ogni singola mossa e contromossa.

Appuntamenti in Villa ogni venerdì, all’ombra degli alberi della verde dell’Irpinia.

Per chi vuole approfondire il gioco degli scacchi, i soci della nostra associazione si incontrano il martedì presso il Centro Sociale di Montella (dalle 15:00 alle 16:30) e l’ex casa dell’ECA a Calitri il martedì e il giovedì (dalle 16:00 alle 18:00).

  255 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Autilia Volpe Montella Insieme gioiosamente solidali.

Autilia Volpe Insieme gioiosamente solidali. Giovedì 1° luglio 2021 sede Autilia A. Volpe Montella ARTE , MUSICA, IPPICA, LABORATORIO DI AUTONOMIA,CONSULENZA PSICOLOGICA  -Live musicoterapia con il prof Pasqualino Caruso 

Presentazione del progetto finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
In collaborazione con il Comune di Montella il Consorzio dei Servizi Sociali Alta Irpinia, la Protezione Civile, e L'I.S.S.Rinaldo D'Aquino

 

 

  286 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Consiglio Comunale Montella del 28 giugno 2021

Consiglio Comunale Montella del 28 giugno 2021

 

  352 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Programma dal 24 giugno al 1° agosto 2021 Rubendo al Monte

Programma dal 24 giugno al 1° agosto 2021 Rubendo al Monte 40 giorni con Dante

  451 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Diploma Gemma Di Giacomo Montella

Congratulazioni a Gemma Di Giacomo, Figlia di Rosalia Malerba e Rodolfo Di Giacomo Diplomatasi al Vanvitelli di Lioni indirizzo Servizi socio sanitari Con votazione di 100/100esimi e lode .

  393 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Antonio Giannotti, Perrotta Gigliola Finalisti per la categoria “Miglior Panettone Creativo Dolce” 2021

Si è svolta lo scorso 17 giugno, presso la sede di CAST Alimenti a Brescia, la selezione dei pasticceri finalisti di Panettone Day 2021, il concorso nazionale di pasticceria riconosciuto per la sua autorevolezza e giunto ormai alla nona edizione, ideato dall’azienda Braims in partnership con Novacart e in collaborazione con Callebaut, Vitalfood, FB e grazie al prezioso supporto tecnico del team di CAST Alimenti, con l’obiettivo di promuovere il valore dell’artigianalità e la cultura del panettone in tutta Italia.

L’edizione di quest’anno ha visto la partecipazione di 175 professionisti provenienti dall’intera Penisola per un totale di 326 panettoni iscritti alla gara, con un’adesione da parte di pasticceri provenienti da tutte le regioni: tanta la voglia di mettersi in gioco per chi lavora in questo settore, con la volontà di dare uno slancio nuovo alla propria attività, grazie alle opportunità di comunicazione e visibilità che il concorso offre.

25 i finalisti che hanno conquistato la giuria di esperti guidata da Iginio Massari, grazie alla qualità delle loro creazioni per le diverse categorie in gara: 15 panettoni tradizionali, 5 creativi e 5 con cioccolato Ruby, categoria premiata in collaborazione con Callebaut.

In occasione del lancio dell’edizione 2021 del Concorso, il Maestro Massari ha voluto ribadire le opportunità di visibilità offerte del contest Panettone Day e veicolare un messaggio a tutti pasticceri sull’importanza di non smettere mai di mettersi in discussione per poter migliorare nel proprio lavoro.
“Fare il panettone è una sfida e partecipare a Panettone Day significa accettarla, mettersi in gioco” spiega Iginio Massari. “Questo è l’unico concorso italiano che permette di confrontarsi con un numero così alto di artigiani da tutta Italia: questo è importante perché significa imparare a misurarsi con gli altri e provare a superare i propri limiti. Inoltre il vincitore non è uno, ma tutti i 25 pasticceri che arriveranno in finale e avranno la possibilità di vendere il proprio panettone per un mese nel Temporary Store Panettone Day nel cuore di Milano.”

Continua a leggere
  360 Visite
  1 Commento
Redazione Montella.eu

Dal 24 giugno al 1° agosto a Montella "RUBENDO AL MONTE" 40 giorni con Dante

Dal 24 giugno al 1 agosto il Comune di Montella si vestirà di arte e di cultura e lo farà presso il Complesso Monumentale di Santa Maria della Neve, che ospiterà l’Anteprima Mondiale della Mostra “Nigredo, Albedo e Rubedo - Magnum Opus: omaggio a Dante” dell’artista torinese Enrico Mazzone.

E' OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE ONLINE DELLE VISITE   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   ORARI  GIOV. - VEN 10.00 - 13-00  16.00 - 20.00         SAB. - DOM 10.00 - 13-00  16.00 - 20.00  

L’evento, omaggio al Sommo Poeta, autore della Divina Commedia, in occasione dei settecento anni dalla morte, trasformerà “il Monte“, come il luogo è abitualmente denominato dai montellesi, in un grande “Convivio“.

Per quaranta giorni lo storico Complesso, che sarà interamente visitabile, non solo ospiterà l’opera di Mazzone, ma con i suoi giardini e i suoi panorami mozzafiato farà da ineguagliabile cornice ad appuntamenti conviviali con poeti, narratori, musici, seminari e laboratori sull’agricoltura, il paesaggio rurale, l’accoglienza e la ricerca scientifica.

Tutto l’evento è organizzato dall’Amministrazione comunale di Montella e dall’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento, presieduta da Michele Santoro.

La mostra dell’artista Enrico Mazzone, che si compone di un corpus di circa 70 disegni e di un foglio metrico di 94 metri x4, sarà esposta all’interno del Complesso e sarà accompagnata da musiche e giochi di luci curate nel dettaglio dal direttore artistico e curatore della mostra Aldo Zarra.

Continua a leggere
  932 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Le tre figlie di Adriano Di Giacomo ringraziano il reparto guidato dal direttore Storti

Sta completando il suo percorso riabilitativo, riemerso dall'inferno del covid, dopo essere stato ricoverato in ospeale per 32 giorni positivo al virus, con tutti i sintomi più feroci della malattia, Adriano Di Giacomo. Oggi Adriano è ricoverato nella struttura riabilitativa Villa dei Pini per poter tornare presto a casa, dove lo aspettano le sue tre adorate figlie e sua moglie. Elvira, Giorgia e Michela hanno voluto ringraziare i sanitari del reparto di terapia intensiva con una lettera, in cui raccontano la lotta al covid e il miracolo del loro papà strappato alla morte dall'equipè guidata dal primario Angelo Storti.

"Carissimi Dottori, Infermieri, Operatori e Volontari ci piace chiamarvi angeli - raccontano le tre figlie di Adriano -, perchè siete stati i protagonisti del nostro miracolo. Abbiamo trascorso 32 giorni, tra cui 18 giorni di paure, ansie aspettando una vostra telefonata che puntualmente arrivava sempre.
Tutto ha avuto inizio il 7 maggio quando papà è stato ricoverato in medicina d'urgenza avendo bisogno d'ossigeno, dopo pochi giorni è iniziato il grande incubo "La fame d'aria" il gran dilemma di questa brutta malattia.


Il ricordo del peggioramento, la chiamata che il nostro caro papà poco prima che venisse intubato, e l'inizio della nostra battaglia contro il vurus. Noi a casa isolate e positive e il nostro papà nell'area covid del Moscati. È rimasto in coma farmacologico per oltre 16 giorni dove si è reso necessario un intervento di tracheotomia. Abbiamo vissuto giorni davvero difficili, di terrore ,paura nel sentir squillare il telefono,che ci ha segnato tutti, nel nostro intimo. Abbiamo pregato affinchè il Signore desse la forza a voi, cari dottori, di combattare insieme a noi, insieme al nostro papà.
Oggi vogliamo dirvi grazie innanzitutto per la cura e l'affetto "fraterno" che avete avuto per il nostro caro papà . Grazie per la pazienza, la gentilezza, la premura e la vicinanza che avete riservato anche per noi Ricordando quelle parole " la situazione è grave" oppure quando ci confortavate dicendo "sopravviverà", oggi sorridiamo e ringraziamo il Signore che tutto si sia risolto.
Il Signore ve ne renda merito e vi faccia prosperare in ogni cosa. Continuate la vostra missione con il cuore e la straordinaria professionalità che vi distingue".

Da OTTOPAGINE

  745 Visite
  0 Commenti