Una vita nei prefabbricati del dopo terremoto,addio a Natalina

17 03 2019 NATALINA"Mi hanno detto che Natalina da oggi non c’è più e io… le mando un bacio fin lassù!”. Anche Luca Abete, inviato della programma di Canale 5 Striscia la Notizia, con un post sulla sua pagina Facebook, commenta la recentissima scomparsa di Natalina, la prima abitante del campo allestito dopo il terremoto del 1980 a Montella. Una notizia che ha addolorato il paese intero. Lei, la nonnina dei prefabb ricati del post sisma aveva visto cadere la sua casa quel 23 novembre del 1980, per vedersene assegnata una in un prefabbricato dove è rimasta per oltre trenta anni. Cinque anni fa, l’inviato del tg satirico della rete ammiraglia di Mediaset portò una rosa a Natalina. “Un modo – scrive Abete su Facebook – per chiederle scusa a nome di tutti per averla lasciata per buona parte della sua vita in un prefabbricato”.

Un lutto che si unisce a quello dell’intera comunità di Montella.

Commenta (0 Commenti)

Anche ad Asti la cerimonia per ricordare la giornata della memoria e giovanni palatucci tra racconti di esperienze e commozione

31 01 2019 Asti giorno MemoriaDurante la cerimonia sono stati intervistati Pietro Lorenzo Aimasso, Francesco Porzio e Arturo Rampone, deportati e internati nei campi di concentramento nazisti - l Prefetto ha voluto ricordare, in particolare, la figura di Giovanni Palatucci – ultimo questore di Fiume italiana, nato a Montella (Av) il 31 maggio 1909 e morto a Dachau il 10 febbraio 1945

Commenta (0 Commenti)

Ofantina bis, si sbloccano i lavori del ponte a Parolise

Ponte ParoliseVia libera dal genio civile alla ricostruzione del viadotto smantellato perchè a rischio crollo. Si riprende l'attività di cantiere ad horas. Si interverrà su un altro punto della strada, all'altezza di Manocalzati  sarà istituito il senso unico alternato - I lavori di ricostruzione del viadotto di Parolise sull’Ofantina bis, Strada Statale 7, riprenderanno nelle prossime ore.

Commenta (1 "Commento")

Una giornata dedicata alla shoah all’istituto i.P.S.I.A. Barlacchi di Crotone

28 01 2019 crotoneAnche questo anno presso l’Istituto I.P.S.I.A. Barlacchi di Crotone, si è svolta la Sesta edizione del Premio Nazionale Giovanni Palatucci, in memoria del Questore reggente di Fiume Italiana che diede la vita per salvare alcuni israeliti dalla follia tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale con il Patrocinio della Prefettura. Il 27 gennaio 1945 le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberano il campo di concentramento di Auschwit ed a tale proposito si istituisce in tale data con la legge n° 211 del 20 Luglio 2000, il Giorno della Memoria"

Commenta (0 Commenti)

Nasce l’azienda forestale alta Irpinia, capofila la fondazione montagne Italia

26 02 2019 ConvenzionePresto nascerà L’Azienda Forestale Alta Irpinia , nell’ambito del Progetto Pilota e della Strategia Nazionale delle Zone Interne. Lo ha comunicato  la Regione Campania, . «La convenzione è  stata siglata questa mattina, presso gli uffici della Regione Campania,  con la quale il Comune di Nusco – nella sua qualità di soggetto capofila dell’Accordo di Programma Quadro dell’Area Interna Alta Irpinia nell’ambito della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI)- ha delegato la Fondazione Montagne Italia allo svolgimento delle funzioni di Soggetto Capofila ai fini della presentazione della domanda di sostegno per la predisposizione del progetto che porterà alla costituzione della Azienda Forestale dell’Alta Irpinia», si legge nel comunicato diffuso da Palazzo Santa Lucia.La targa all’ingresso del palazzo che ospita la Giunta Regionale della Campania, nella suggestiva zona napoletana di Santa Lucia

Commenta (0 Commenti)

Modena - Giorno della memoria, davanti alla questura il ricordo di Giovanni Palatucci

Modena PalatucciIn occasione della ricorrenza delle vittime della Shoà, il 27 gennaio 2019  è stata ricordata l’eroica figura di Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume e Medaglia d'Oro al Valore Civile. Palatucci, nacque a Montella (Avellino) il 29 maggio 1909, venne trasferito alla Questura di Fiume nel 1937, dove si adoperò per salvare migliaia di ebrei. Il 22 ottobre 1944 venne trasferito nel campo di sterminio di Dachau, dove morì di stenti e privazioni, a soli 36 anni, il 10 febbraio 1945. Nel 1990 lo Yad Vashem lo ha giudicato "Giusto tra le Nazioni". In suo onore, il Questore di Modena Maurizio Agricola, unitamente al Prefetto Maria Patrizia Paba, al Sindaco Giancarlo Muzzarelli e

al Presidente della Provincia Gian Domenico Tomei, ha deposto una corona presso la stele a lui dedicata nel piazzale antistante la Questura. Tra le autorità presenti anche il Presidente della Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia Tiziana Ferrari e il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Davide Rioli, referente della “Associazione Giovanni Palatucci”.

Commenta (0 Commenti)

Le ricerche del fisico montellese Salvatore Pascale a Princeton

Attenti ai Medicanes PascaleAttenti ai Medicanes, i super-uragani - Salvatore Pascale - Tempeste in stile tropicale nel Mediterraneo: la carta meteo di un Medicane (termine che deriva da «Mediterranean» e «hurricane») Negli Usa li chiamano con innocenti nomignoli, come «Sandy», «Harvey» o «Irma». In Italia, invece, l’onomastica delle calamità naturali è meno apotropaica: le ondate di caldo infernale da noi sono quel che sembrano e cioè «Lucifero», «Caronte», «Minosse». Se non bastassero, presto dovremo trovare nuovi e inquietanti nomi anche agli acquazzoni europei, perché

saranno sempre più... Continua

Commenta (0 Commenti)

Demolizione dell’ex edificio scolastico di Fondana

25 01 2019 edif Scolastico FondanaContinua senza sosta il lavoro dell’Amministrazione nel completamento della programmazione e dell’esecuzione dei lavori pubblici. L’ultimo progetto approvato riguarda la demolizione dell’ex edificio scolastico di Fondana con la riqualificazione di Piazza dell’Annunziata. Il sindaco Ferruccio Capone spiega che “si tratta di un intervento fondamentale per la rigenerazione urbanistica dell’area: la demolizione del vecchio edificio, seppur memoria storica del casale, si è resa necessaria in quanto non risulta più adeguato alle vigenti normative sismiche. Sono stati

Commenta (0 Commenti)

Tre bombe della seconda guerra mondiale ritrovate in un fondo agricolo

OrdignoTre bombe da mortaio, inesplose e parzialmente interrate, verosimilmente risalenti all’ultimo conflitto mondiale, sono state rinvenute in un fondo agricolo privato di Montella. I Carabinieri della locale Stazione hanno provveduto ad adottare le opportune misure di sicurezza, delimitando l’area interessata che sarà vigilata finché i tre ordini non verranno rimossi da personale specializzato.

Commenta (0 Commenti)

Mario Vietri è il nuovo comandante della Compagnia dei Carabinieri di Montella

Comandante Carabinieri 2019Ha un nuovo Comandante.  il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Montella È il sottotenente Mario Vietri che lascia il Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Mercato San Severino. Di origini montoresi, sposato e padre di tre figli, il curriculum del S.Tenente Vietri evidenzia notevoli capacità maturate nel corso della sua carriera, nella lotta alla criminalità organizzata e comune. Per lui si tratta di un ritorno in Irpinia avendo comandato, con il grado di Maresciallo Aiutante s. U.P.S., prima la Stazione di Quindici e successivamente quella di Monteforte Irpino. Quindi, dopo la decennale significativa esperienza in un vasto territorio come quello della Compagnia di Mercato

Commenta (0 Commenti)