Un volo molto importante (di Graziano Casalini)

VotareSpett./le Redaz ione Montella Eu.  A pochi giorni dalle elezioni politiche, non avendo trovato sul Vs. sito niente che conduca a un minimo dibattito sull'argomento, mi permetto di fare e inviare alcune mie semplici riflessioni, sulle varie e innumerevoli diatribe fra le coalizioni ed i loro candidati premier  al confronto con gli elettori domenica

 24 e lunedì 25. Da più parti si sente dire che forse non ci sarà una vera maggioranza in grado di poter governare e che torneremo a votare in autunno. A mio avviso questo non dovrà succedere, visti i gravissimi problemi economici del nostro paese, derivanti in gran parte, da speculazioni finanziarie mondiali. Questo ha portato ad una forte recessione in quasi tutti i settori importanti della nostra economia con la perdita di competitività a livello mondiale e di conseguenza all'aumento vertiginoso della disoccupazione. Anche i nostri problemi interni hanno contribuito ad aggravare ancora di più la situazione a partire dalle varie grandi riforme mai fatte o fatte solo per metà. In particolare hanno inciso moltissimo gli scandali delle tangenti, della corruzione, del cattivo funsionamento della giustizia e dei vari apparati dello Stato. Esponenti di sinistra, di centro e di destra ci dicono, che forse se vinceranno loro, ci toglieranno molte tasse e ci toglieranno anche dall'orlo del precipizio in cui in molti anni di allegra politica ci eravamo sempre più avvicinati. Come sarà possibile? dopo aver visto tutto quello che è stato fatto in passato. Ecco perchè molti cittadini sono ancora incerti e non sanno a chi dare il loro voto o addirittura non andranno a votare. Non votare o perdere tempo prezioso aspettando nuove elezioni, non servirà altro che ad aggravare la nostra situazione e quella del paese. Sappiamo bene quello che sta accadendo in Grecia. Per questo mi viene facile pensare che chiunque vincerà il 26 febbraio dovrà cercare di coinvolgere tutte le altre rimanenti forze in un progetto nuovo di governo unitario nell'interesse primario, in prima istanza, di tutto il paese, ma anche rivolto a programmare e a prevedere ciò che lasceremo per il futuro ai nostri figli e nipoti. In ultimo penso anche, che dovrebbe essere un diritto di ogni cittadino elettore, il predendere la massima garanzia di onestà e trasparenza a chi si candiderà ad amministrare il bene comune. Grazie se riterrete di ospitarmi cordialmente Graziano Casalini.

L'Italia sul punto di non ritorno di Graziano Casa...
TOCCHIAMO QUALCHE TASTO...di Giuseppe Marano
 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Already Registered? Login Here
Guest
Lunedì, 16 Dicembre 2019
If you'd like to register, please fill in the username, password and name fields.