SIAMO A UN PASSO DAL CAMBIAMENTO di Graziano Casalini

CambiamentoSpett.le Redazione, la stragrande maggioranza dei cittadini italiani, sarebbe favorevole al superamento e ad un grandissimo cambiamento del sistema politico amministrativo instaurato nel paese da decenni. Da più parti, ci si lamenta di tutto quello, che in passato i partiti al governo hanno fatto o non hanno fatto per il bene

comune. Se è vero che esiste questa maggioranza, in che modo essa si deve organizzare, per cambiare questo stato di cose? Attualmente molti hanno riposto fiducia in Matteo Renzi a capo di uno dei tre più importanti raggruppamenti politici, altri vorrebbero il ritorno del Cavaliere, altri ancora seguono Beppe Grillo e contestando tutto e tutti, aspettano di avere la maggioranza degli italiani dalla loro parte, per un ricambio completo della vecchia classe politica, colpevole di aver portato il paese sull'orlo del fallimento. Matteo Renzi ha formato un nuovo governo allargato a più partiti dei diversi schieramenti, con la grande promessa di mettere mano a tutte quelle riforme legislative e costituzionali necessarie al buon andamento del sistema burocratico e amministrativo. Maggioranze diverse si sono impegnate in passato su alcune riforme, ma con pessimi risultati, pertanto per ridare al nostro paese le migliori regole di convivenza, occorrerà l'apporto disinteressato degli elementi più preparati di tutte le forze presenti in parlamento, nessuna esclusa. Anche gli altri gravissimi problemi, in testa il lavoro, dovranno essere affrontati con intenti comuni e se possibile portati all'attenzione nelle istanze Europee, questo perché attualmente la disoccupazione interessa pesantemente anche altri paesi del vecchio continente. Ora che c'è l' accordo di legislatura pilotato dall'impegno gravoso e molto ambizioso di Matteo Renzi, in qualche modo considerato come nostra ultima spiaggia, vedrei importante e necessaria la collaborazione di tutti per la realizzazione del suo programma. Il movimento di Beppe Grillo, forte del voto di protesta degli italiani, si è chiuso e arroccato su posizioni non collaborative, chiedendo a tutti quelli che non la pensano come loro di dimettersi e di lasciare il campo libero, perché, vecchi collusi e troppo legati a metodi di governo superati. Nel Partito Democratico, attraverso le elezioni primarie, c'è stato un rinnovo elevatissimo della rappresentanza parlamentare, con l'inserimento di nuove forze giovani, e anche il Movimento 5 Stelle ha portato in parlamento tanti giovani, che senz'altro insieme potrebbero essere una grandissima risorsa per tutto il paese. I giovani sono la prima ricchezza di ogni nazione, per la loro forza, il loro entusiasmo, e le loro ambizioni ed è un peccato tentare di bloccarli su posizioni di completa rottura sulla discussione dei problemi essenziali che in questo momento incombono sulla società. Per il cambiamento e assolutamente necessaria, la collaborazione nostra e delle forze politiche, che dovranno mettere in secondo piano i propri interessi personali e di bottega, pensando in primis, che il buon andamento generale ci avvantaggerà tutti. Siamo veramente all'inizio del cambiamento auspicato, tocca a noi, far sì che questo avvenga, nel miglior modo possibile. Nessuno, penso, si potrà assumere la responsabilità di perdere questa grande opportunità, che oggi si sta presentando sulla via del cambiamento, anche perché potrebbe essere effettivamente l'ultima occasione possibile. Un cordiale saluto a Voi tutti in Redazione. Graziano Casalini

25 APRILE di GRAZIANO CASALINI
Natale del 3014 ( Racconto fantaspolitico tra seri...
 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Already Registered? Login Here
Guest
Martedì, 15 Ottobre 2019
If you'd like to register, please fill in the username, password and name fields.