Quella pietra a Montella nel ricordo di Gaetano , pubblicato dal Quotidiano del sud

2020 01 27 Iannella 01In prima fila gli studenti dell'Itia di Bagnoli - Il liceo scientifico Rinaldo d’Acquino ospita nel giorno della memoria i ragazzi dell’Itis di Bagnoli Irpino che, sotto la guida del vicepreside e professore di storia Raffaele Ficetola, hanno apportato un contributo particolare alla giornata della memoria con la commemorazione di Gaetano Iannella, eroe irpino fuggito dai campi di concentramento di Auschwitz e insignito della medaglia d’onore al valor militare dal Presidente della Repubblica.

La dirigente scolastica dell’Istituto Superiore Rinaldo D’Acquino, Emilia Strollo, che accoglie i giovani provenienti dalle scuole, ricorda come proprio quest’ultimi, che rappresentano il futuro di questo comune, siano i veri destinatari delle testimonianze «perché non ci si abitui a pensare al passato come qualcosa di semplicemente “lontano”, ma da esso si impari a conoscere il rispetto per tutti e per ogni cosa».

2020 01 27 Iannella 02«Parlare di Shoah è difficile» commenta il professore Ficetola «e noi abbiamo deciso di farlo nel “Progetto Memoria” approfondendo la ricerca storica soprattutto quella locale, ed è così che ci siamo imbattuti nella figura di Gaetano Iannella».

I ragazzi dell’Itis, infatti, ricostruiscono storicamente gli eventi più importanti e significativi di quel buio periodo storico contestualizzando in questo modo le proprie ricerche, mentre i ragazzi della scuola media di Montella e di Cassano si cimentano in letture, poesie e riflessioni personali sull’argomento.

Gaetano Iannella, di origine montellese, fu arrestato in Albania in seguito ai fatti dell’8 settembre e deportato nel campo di concentramento di Auschwitz. Lavorava nelle cucine, come raccontano alcune testimonianze, e appena poteva portava in segreto il cibo ai bambini affamati del campo.

È stato ad un passo dalla morte, ad un passo dai forni crematori e dalle docce a gas, quando un soldato tedesco, verosimilmente amico, gli indicò una via di fuga, lasciandolo fuggire tra i boschi. Ed è proprio tramite boschi e montagne che Gaetano ritorna a piedi al suo paese d’origine, dove in tanti lo credevano morto.

“Non avevo paura di niente – raccontava Gaetano - non della fame, non del freddo, tantomeno degli animali, la mia unica paura erano gli uomini”.

Gaetano è scomparso nel 2016 all’età di 96 anni ed ha contribuito, con i suoi racconti e la sua testimonianza, all’educazione e alla formazione di altri.

2020 01 27 Iannella 03In questo periodo storico in cui i sopravvissuti ai campi di sterminio e i testimoni diretti della Shoah ci stanno lasciando è sempre più importante perpetuare la memoria e il messaggio di questi personaggi affinché non scompaia insieme a loro la testimonianza fondamentale di cui si fanno portatori.

“Gli eroi non sono solo quelli che muoiono in guerra ma anche coloro che vengono colpiti nella loro dignità di essere umano”.

Nella seconda parte della mattinata è stata posta una “pietra d’inciampo” in via Sorbo 19 sotto l’abitazione che fu di Gaetano. L’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig, nata a Colonia nel 1992, consiste nel porre una pietra ricoperta d’ottone dinnanzi le ultime abitazioni delle vittime di deportazione. «È un vero onore partecipare come sindaco a questa cerimonia – commenta il sindaco di Montella Rizieri Buonopane che invita le nuove generazioni presenti a ricordare e a riflettere sugli eventi del passato non solo il 27 gennaio ma ogni giorno. E rivolgendosi alla famiglia di Gaetano presente alla cerimonia aggiunge: « Conoscevo personalmente Gaetano. Lo ricordo sulle panchine della piazza raccontare le storie da lui vissute in prima persona, storie che sono oggi, per me e per tanti, tesoro».   Roberta Bruno

 

27 01 2020 F

Buonopane : così la "rivoluzione" degli edifici sc...
Trieste ricorda l’irpino Giovanni Palatucci: salvò...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 24 Settembre 2020
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.montella.eu/