Le manette invisibili - lettera aperta al Sig. Sindaco (di Giuseppe Marano)

Bollette acqua impazziteEgregio Sindaco, mi rivolgo a Lei all'inizio ed alla fine, “alfa” ed “omega”, perché nella sua autorità rappresentativa di una comunità, voglia prendere a cuore il fatto in argomento in cui entro a piè pari. Da 11 euro a trimestre in due camere a Sorbo dove acqua non se ne consuma, improvvisamente 

quasi 50 l'ultima bolletta. Immediata reazione istintiva: sparare in testa a chi mi ha inflitto questo sopruso! Una mente o varie menti ci saranno state certamente all'origine di questa iniquità, e con un minimo di impegno, si individuano! Reazione, non emotiva, ma lucida! Da "legittima difesa" al ...tentato

omicidio! Perché questo disgraziato Ente con la sua impunita protervia provocatoria perpetrata negli anni, ti ammazza fisicamente, ti fa somatizzare il disagio esistenziale! Ci offre da anni un servizio pessimo, acqua imbevibile, basti vedere le condizioni del sistema captazione alle sorgenti denunziate con un favoloso servizio-inchiesta, impeccabile quanto impietoso, comparso sulla rivista IL MONTE un anno fa...! Non solo, ma è motivo di indignazione diffusa il fatto che la popolazione di Montella deve comprare in bottega l'acqua da bere o andare ad attingerla a Cassano. Impossibile sopportare più, inerti e passivi, questo crescendo di soprusi ai danni di noi utenti. Chi sa perché (l'ho ricordato in incipit) ho vagheggiato tutta la notte la bella Colt 45 mod. 11, residuato bellico (gli echi della guerra non si erano ancora spenti a quei tempi!) giocattolo prediletto della mia infanzia (che fine avrà fatta quell'amato "uòsso re prisutto", come poeticamente la chiamava il padrone che ci faceva divertire seminando cerze piombo sul Montesorbo? Che ne sapete!...). Ma poi improvvisamente ho sentito lo scatto metallico alle mie mani: le manette invisibili, più bloccanti di quelle d'acciaio, quelle della maledetta ragione che ti spalanca davanti la galera che pur sarebbe un'esperienza umana arricchente da fare, ma ti dissuade facendoti vedere un brusco cambio di abitudini nella vita, difficile da sopportare a questa età e a questa pigrizia! Ma veniamo a noi. L'indignazione nasce dalla storica constatazione che il sopruso perpetrato da questo Ente, adesso Società per Azioni, viene sistematicamente archiviato, in quanto lo stesso è superbardato e blindato da inossidabili protezioni politiche, di fronte alle quali il diritto, che dovrebbe essere garantito dai poteri istituzionali di giustizia e di polizia, sembra arrendersi! Un Ente che nel corso di decenni ha sperperato i nostri soldi di pagatori di bollette in gestioni allegre (aumenti stipendiali incontrollati dirigenziali -vedi stampa- infornate clientelari di nuovi assunti...) al punto da aver raggiunto il lodevole primato di un deficit di 200 milioni di euro (tutto da stampa)! E la magistratura che fa? si guarda dall'intervenire! Parliamo dell' "Alto Calore" Ente nato nel '39 con l'alto profilo dei migliori auspici di civiltà e benessere per le collettività servite...ma che poi dagli anni del boom è diventato una platea elettorale ed un prezioso vivaio di voti, succulento boccone di predatorie smaniose ambizioni politiche. Ed adesso che succede? Secondo il costume italico, gli sperperatori vengono premiati invece di essere stritolati ed obbligati per legge a risarcire dalle loro tasche fino all'ultimo centesimo, il deficit di cui sono responsabili e che ci hanno regalato con sfizio beffardo a noi utenti contribuenti! E ci fermiamo qua che ce ne sarebbe da scrivere libri-dossier. Vi pare bello?
Ed adesso vi leggo analiticamente gli importi che concorrono alla mia fattura (“il dettaglio” detto delicato!) che metterei come bersaglio ad un colpo a pallettoni in mancanza di meglio...Vediamo la differenza! Quota fissa 1/04/2015 30/06/2015, 90 gg IMPORTO: 12 E. (ma perché ti prendi tre mesi anticipati, e se io stacco il contatore domani? Chi mi restituisce più questi soldi? Dove vanno a finire? A rimpinguare altre voragini di sprechi?), e andiamo avanti TARIFFA AGEVOLATA (bontà loro!) 1/01/ 2015 13/03/ 2015 MC 9 importo 4,50; altra TARIFFA AGEVOLATA: 3/10/ 2014 31/12/ 2014 MC 10. Ma Santo Dio, quante volte la pago! Se avete fatto la lettura “telefonica” (non m'è arrivata nessuna telefonata!) il 2/10/ 2014, vi ricordate adesso di farmela pagare! Vi facevate male a farla pagare nella bolletta precedente!?. Poi esce una tariffa BASE, ci manca solo Sua Altezza e il prodotto diviso due, per l'area del triangolo. Ma ci volete dire che c... sono sti balzelli!? Ecco: TARIFFA BASE: 1/01/2015 13/03/ 2015, MQ 4 ; altra TARIFFA BASE: 3/10/ 2014 31/12/ 2014 MC 7...anche qui calcolo ed addebito retroattivo! Ma perché!? E come li avete effettivamente misurati questi MC? A capocchia? E mo' veniamo al bello della ...porcheria: SERVIZIO FOGNATURA! Il fatidico misterioso 3/10 e il 31/12/ 2014 (anche questa retroattiva!) MC 17 importo 1,49, ???; poi 1/01/ 2015 per MC 13...Io vorrei sapere queste quantità come le misurate? Ci sono contatori della... cacca? O vi tuffate dentro a misurare...ma che cosa e con che cosa?
Che io sappia non li ho visti mai all'opera per espurgare una fogna! Ma che c'azzecca un servizio idrico con le fogne? L'abbinamento è ripugnante ed antigienico solo a pensarci...Anzi bisogna stare molto attenti ad evitare nel modo più assoluto che ci sia pericolo di inquinamento se la tubazione fognaria corre vicino a quella idrica cosiddetta potabile! Ma il top dell'assurdo-criminogeno si tocca quando sul “dettaglio di pagamento” compare spudoratamente il SERVIZIO DEPURAZIONE!!! Una provocazione con sberleffi sardonici ed irridenti! Ma chi te la dà la depurazione a Montella!? Se andate a vedere anzi ad annusare l'impianto di depurazione come funziona...ci rimanete, se non protetti da una maschera antigas, in quel di Santo Vito, dove “la terra è tosta ma lo rampino... non rompe r'ossa”... a chi dovrebbe!!! Questo è la depurazione che ci assicura l'Alto Calore! In un paese con un minimo di dignità ed amor proprio, altro che patria del diritto, chi ufficialmente si impegna ad assicurare un servizio che poi non rende alla comunità, verrebbe punito esemplarmente! Ma qua ...tu vai o vieni!? Più che l'impressione la certezza evidente che scaturisce chiara come sorgente montana è questa: che questi Signori, ben consapevoli dell'immane ammanco, i giornali parlano di 200 milioni “a capo tonda” di euro!!! si vogliono rinsanguare ...dissanguandoci! Volete sul serio risparmiare risanare i bilanci? Ficcate dentro e fatevi, fateci! risarcire da quelli che l'emorragia immane hanno hanno creato a questo Ente con spese pazze, aumenti vertiginosi stipendiali dirigenziali esternalizzazione di consulenze salatissime, pur avendo in pianta organica funzionari specifici, sbattendo fuori gli esuberi di accappanti entrati per regalia del padreterno. Mors tua vita mea! Ma no' cari miei! Voi ve ne potete uscire indenni da tutta la litigiosità giudiziale, ormai si sa che la nostra bella Italia è addomesticata dai partiti che narcotizzano ancora le gente con le promessa del posto e col ricatto morale sui fortunati galoppini cui è stato elargito, ma state tirando troppo la corda, e forse non ve ne siete accorti, l'albagia di onnipotenza vi avrà accecato, ma c'è una giustizia di popolo che emerge all'orizzonte per voi come la fosca nuvola della marcia dei Lanzichenecchi su Roma ai bei lontani tempi, 1527, che tardano a tornare anche se il grande Vico ci fa sperare!
Caro Sindaco la cosa è nelle sue mani, se vuole mostrare la grinta in questa Italia smidollata lo sa fare fare in modo netto ed efficace come quando, nella recente assemblea, è stato l'unico a non approvare il bilancio dell'Alto Calore! Il suo fegato merita ben altro apprezzamento di fronte alla passiva neghittosità diffusa politicamente marcata. Ci difenda come Primo Cittadino, pretenda e faccia fare chiarezza sulla vicenda chè l'autorità ce l'ha ed anche il seguito vedo enorme su questa battaglia. Io nel mio piccolo (per quello che possa valere in questa Italia colabrodo dove il principio di responsabilità quegli scornacchiati che stanno lassù sugli alti scranni, hanno diluito in mille rivoli di competenze interfaccianti per farla sparire) farò le mie denunzie formali anche se sono presago che è la solita voce che si perde a mezzanotte a Campolaspierto!

Giuseppe Marano

Il cammino della speranza (di Graziano Casalini)
Comizio in treno, fuori programma (di Giuseppe Mar...
 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Already Registered? Login Here
Guest
Martedì, 15 Ottobre 2019
If you'd like to register, please fill in the username, password and name fields.