Redazione Montella.eu

Laurea Andrea Fierro

Andrea Fierro, figlio di Geppino Fierro e Cinzia Sepe si è laureato il 5 ottobre scorso in "Strategia, Management e Controllo" presso l'Università degli studi di Pisa con la votazione di 110 e lode. La tesi ha trattato il "Workers buyout" come risposta alla crisi d'azienda: il caso "WBO Italcables Società Cooperativa".

  436 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

FRANCESCO SCANDONE di Di Mario Garofalo

Approdo storiografico di una decennale frequentazione con l'opera scandoniana, questo lavoro ambisce a fornire di Francesco Scandone un ritratto storico, scevro di suggestioni agiografiche o semplicemente commemorative, costruito attraverso una rivisitazione rigorosamente critica della biografia intellettuale del personaggio, della sua formazione culturale, degli esiti straordinari della sua ricerca e letteraria. Attraverso un'analisi puntuale delle scelte tematiche e metodologiche dell'Autore, se ne valuta la eccezionale produzione storiografica da cui emerge, compiuta e nitida, l'immagine di una personalità complessa, ma integra e coerente, che ha avuto il merito di lasciarci un'eredità storico-documentaria imprescindibile per lo storico dell'Irpinia di oggi e di domani.

>Entra e vedi tutte le pubblicazioni di Mario Garofalo<

>vedi tutti gli articoli su montella.eu di Mario Garofalo<

 

  426 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Messa in diretta da S. Francesco a Folloni sabato ore 18.00 domenica ore 18.00

Montella.eu si trova presso Convento di San Francesco a Folloni.  In occasione del triduo a San Francesco e di Francesco d’incanto  Alle ore 18.00 Dal Santuario del Complesso Conventuale San Francesco a Folloni   Trasmetteremo in direttaLa santa messa  La connessione avverrà pochi minuti prima   -Riprese Carmine Dello Buono    Regia Vittorio Sica
  619 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Montella su TG 3 Delle ore 14.00 del 1° ottobre 2020 chiudono scuole, palestre e parchi pubblici 

Coronavirus, cinque nuovi casi a Montella: chiudono scuole, palestre e parchi pubblici  30 Settembre 2020 Scuole chiuse, sospensione del mercato, divieto di accesso agli uffici pubblici se non previa prenotazione, sospensione delle attività di scuole danza, calcio, palestre e scuole di musica, divieto di praticare sport di gruppo all’aperto, chiusura delle ludoteche, dei parchi pubblici e delle aree attrezzate fino al 14 ottobre. E’ quanto previsto a Montella dal sindaco Rizieri Buonopane a seguito dei nuovi casi di positività al Covid-19 nel borgo altirpino. Cinque i nuovi casi comunicati oggi dall’Asl di Avellino, da qui la decisione, in via precauzionale, di imporre limitazioni.

 

  1050 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Montella sei casi positivi , chiusi alcuni negozi e alcune classi

Il sindaco Rino Buonopane ha disposto da questa mattina la chiusura di attività commerciali e solo di alcune classi dei due istituti. Il Centro Operativo Comunale collabora con il Dipartimento di Epidemiologia dell'Asl di Avellino alla mappa dei contagi. "La situazione è molto complessa" Sei casi positivi a Montella, chiusi 6 negozi e alcune classi. A lavoro presso l’Unità di crisi comunale, il sindaco Rino Buonopane si trova a gestire una situazione delicata e complessa che prevede una ricostruzione della rete dei contagi estesa e frammentata. Dal primo caso di positività al Covid-19 registrato domenica scorsa, se ne aggiungono ulteriori 5 ufficializzati nella serata di ieri. “La situazione è molto complessa e siamo al lavoro per gestire al meglio le situazioni: si tratta di molti contatti diretti e vogliamo intervenire per bloccare la possibilità di ulteriori contagi” ha spiegato Rino Buonopane dal Coc comunale. “Per questo non ho disposto la chiusura degli istituti scolastici ma soltanto di alcune classi, ed è stata immediatamente attivata la didattica a distanza grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici”. Con l’incremento dei casi positivi si amplia l’indagine epidemiologica in paese, dove il personale del Dipartimento dell’Asl sta collaborando con il Centro Operativo Comunale per una ricostruzione scientifica della mappa dei contagi. Si amplia dunque il numero delle persone in isolamento domiciliare volontario, in attesa di aggiornamenti dal Comune.

Già nella giornata di domenica il sindaco ha tempestivamente informato la cittadinanza attraverso i canali social. Il primo contagio registrato intanto è attualmente ricoverato presso l’Azienda Ospedaliera Moscati di Avellino. Oltre a formulare i migliori auguri per una pronta guarigione, Buonopane conferma la piena collaborazione con l’Asl di Avellino e il Dipartimento di Prevenzione. “Vi chiedo di prestare la massima attenzione, evitando assembramenti, indossando sempre e comunque la mascherina. Chiedo la collaborazione di tutti e garantisco la massima attenzione da parte nostra” conclude il sindaco.

DA "NUOVA IRPINIA "

 

 

  2233 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

PROTOCOLLO DI SICUREZZA ANTI-DIFFUSIONE SARS-COV-2

L'ordinanza n.75  contiene ulteriori misure di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19.

1 - CINEMA, TEATRI E SPETTACOLI DAL VIVO

2 - SETTORE DELLA RISTORAZIONE E BAR

3 - WEDDING E CERIMONIE

1. Con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre 2020, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata:

Continua a leggere
  583 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Raffaele Pico premiato da Ferrero per i suoi 30 anni di fedeltà

Il montellese Raffaele Pico premiato con medglia d'oro da Giovanni Ferrero a testimoniare  la fedeltà verso l'azienda

  719 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Ginestra , sabato 3 ottobre presentazione del libro Cara Lilli... di Maristella Bocciero

Sabato 3 ottobre Maristella Bocciero presenta ilsuo libro Cara Lilli...ore 16.00 Piazzale ex Palestra Comunale Montella , in caso di pioggia presso l'auditorium del Centro Sociale in via Panico Montella

  351 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Covid 19 - Obbligatorio indossareb la mascherina all'aperto

🔴#CORONAVIRUS: a conclusione della riunione dell’Unità di Crisi, ho firmato l’ordinanza che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza. Su tutto il territorio regionale, con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020, fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione quotidiana dei dati epidemiologici della regione, viene disposto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. 🖊Occorre ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l'apertura delle scuole. Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore.

🔵Ecco in sintesi i contenuti dell’ordinanza:         Scarica l’ordinanza 👇   https://bit.ly/304xdjK.

1) Sono ulteriormente confermate le disposizioni di cui all’Ordinanza regionale n.66 dell’8 agosto 2020, concernenti l’obbligo di rilevare la temperatura corporea dei dipendenti ed utenti degli uffici pubblici ed aperti al pubblico e di impedire l’ingresso, contattando il Dipartimento di prevenzione della ASL competente, laddove venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 gradi C°.
2) È disposto l’obbligo, su tutto il territorio regionale, di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, fatte salve le previsioni degli specifici protocolli di settore vigenti (ad esempio per le attività di ristorazione, bar, sport all’aperto). L’obbligo rimane escluso per i bambini al di sotto dei sei anni, per i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva.
3) È fatto obbligo ai titolari di esercizi commerciali, culturali, ricreativi, o comunque aperti al pubblico, non all’aperto, di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali di esercizio e di assicurare la presenza di dispenser di gel e/o soluzioni igienizzanti, subordinando l’accesso ai locali alla previa igienizzazione delle mani e al riscontro di temperatura inferiore a 37,5 gradi C°.
4) Si richiamano tutti gli esercenti, gestori ed utenti alla stretta osservanza delle misure di prevenzione e sicurezza. Al fine di rendere tempestiva la corretta ricostruzione degli eventuali casi da “contatto stretto”, vi è l’obbligo della identificazione di almeno un soggetto per tavolo o per gruppo di avventori attraverso la rilevazione e conservazione dei dati con idoneo documento di identità.
Vincenzo De Luca

  485 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Dati finali voti a Montella per le regionali, provinciali con preferenze e il referendum

Affluenza elezioni  referendum e regionali: alle 23 vicina al 64% degli aventi diritto a Montella alle urne il 30,22%,  Regionali e il 43.28% Referendum .

 

 

 

  2661 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Montella| Tentano di truffare anziana ma colpo fallisce grazie ai consigli dei Carabinieri

È andata male a una coppia di malviventi che hanno tentato una truffa ai danni di una ultraottantenne di Montella.   Nella mattinata di ieri la vittima prescelta veniva contattata telefonicamente da una donna che, piangendo e spacciandosi per sua nipote, le chiedeva di consegnare 4mila euro ad un corriere che di lì a poco l’avrebbe raggiunta a casa; subito dopo telefonava all’anziana un sedicente corriere chiedendole l’esatta ubicazione dell’abitazione per consegnare il pacco e riscuotere la somma necessaria.  Insospettita, ricordando anche quanto letto sulla locandina realizzata dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, la signora rivolgeva alcune domande che mettevano in difficoltà l’impostore il quale, vistosi scoperto, chiudeva la conversazione.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Montella finalizzate all’identificazione dei malfattori.

Nonostante i ragguardevoli risultati conseguiti, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ricorda ancora una volta i consigli riportati con la succitata iniziativa, principalmente rivolta agli anziani, potenziali vittime di truffa, ma anche a tutti gli operatori pubblici e privati, reti parentali o amicali che, venendo a contatto con persone anziane a vario titolo, possono assumere un ruolo nella prevenzione e nella tutela nei confronti di questa categoria di persone. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio, conoscere gli elementi che possono far pensare che sia in atto un tentativo di truffa e, di conseguenza, i comportamenti da assumere. Spesso è la condizione di solitudine della persona che favorisce i truffatori: le persone anziane con pochi amici e scarse relazioni sociali, con minore prontezza di riflessi o minor conoscenza dei fenomeni di truffa possono essere ingannate con maggiore facilità.

Prestare attenzione se qualcuno telefona o si presenta a casa, chiedendo del denaro o oggetti preziosi per pagare debiti o acquisti di merce, con la scusa che lo ha mandato un parente: in tal caso rinviare l’appuntamento o chiedere al familiare interessato di partecipare al successivo incontro, segnalando immediatamente ogni situazione sospetta al 112 o al più vicino Comando.

  746 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Rizieri Rino Buonopane - Montella non è degrado e vergogna!!!!!!!

Quella che questa mattina è stata rappresentata non è la Montella che io conosco. Lo dico convintamente da cittadino prima ancora che da Sindaco. >Storie italiane La Montella che conosco è fatta di donne e di uomini laboriosi, gente che si è sempre rimboccata le maniche difronte ad ogni avversità, gente con grande dignità. Chi ha immaginato, di speculare e strumentalizzare questa vicenda attraverso organi di stampa nazionali, ha soltanto dato dimostrazione di pochezza personale.( Senza aggiungere altro). Non saranno le “pseudo “ inchieste giornalistiche a nascondere le tante verità che hanno accompagnato la vicenda dei prefabbricati del post terremoto a Montella , soprattutto quella degli ultimi dieci anni. E non basterà l’Avv. di turno, ( con tutta la stima ed il rispetto per i tantissimi professionisti appartenenti a quest’Ordine) amministratore a sua volta , nonché candidato al Consiglio Regionale, a fermare una azione amministrativa, posta in essere dal Comune di Montella, finalizzata unicamente a porre fine ad una situazione trascinatasi per 40 anni e non più accettabile. Assumere le difese di Ufficio di quanti hanno occupato abusivamente i prefabbricati di “Campo dei Preti “e dello “Schito” è la rappresentazione plastica di quello che si è e di cui si è portavoce: becero populismo di bassa...Lega !!! Un ringraziamento ai tanti concittadini che in queste ore hanno manifestato la propria indignazione sulla immagine che è stata data del nostro paese e per la solidarietà espressa nei confronti della trasparente e determinata azione messa in campo da questa Amministrazione Comunale.

VIDEO COMPLETO 

 

  1325 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Elezioni Regionali Campania 2020 – Montella incontra Francesco Todisco, Democratici e Progressisti con De Luca

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Sabato 5 alle 18:00 presso il Piper, in via Michelangelo Cianciulli, Francesco Todisco, candidato dei “Democratici e Progressisti” a sostegno di De Luca presidente, incontrerà gli elettori, sostenitori e simpatizzanti.  Già consigliere comunale di Avellino e consigliere regionale, nominato da De Luca consigliere delegato del presidente della giunta regionale alle “Aree interne”, nel corso di questi anni ha lavorato in prima persona incessantemente sul territorio all’ascolto delle istanze delle aree interne e a portarle all’attenzione dei vertici regionali e nazionali.
La stessa lista “Democratici e Progressisti” nasce attorno al tema delle aree interne, che è una grande opportunità per questo Paese per il sistema Paese e per la Campania”. Ci sono pezzi importanti della società irpina, della scuola, dell’amministrazione pubblica. Rappresenta una continuità di lavoro accanto a De Luca. La lista dei “Democratici e progressisti” non è una presenza civica, è nettamente e convintamente connotata dal punto di vista politico, è la presenza di una sinistra capace di stare nel processo del governo mettendo insieme il meglio del pensiero progressista e del cattolicesimo democratico.

Per il Comitato
Felice Molinari

  753 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Montella - Il capitano Russo alla guida dei carabinieri

Cambio al vertice della compagnia carabinieri di Montella. Da oggi il nuovo comandante è il capitano Rolando Russo: subentra al Maggiore Rocco De Paola, trasferito a Roma, alla Direzione Generale per il Personale Militare del Ministero della Difesa.

47enne di origini salentine, sposato e padre di due figli, Rolando Russo ha intrapreso la carriera nell’Arma nel 1994, frequentando i corsi presso la Scuola Allievi Carabinieri di Benevento, la Scuola Sottufficiali di Firenze e la Scuola Ufficiali di Roma.

Nominato Sottotenente nel 2010, ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Manduria e successivamente quello della Compagnia di Lecce.

Dal 2015 ha diretto il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Lecce, maturando significative esperienze professionali nel contrasto alla criminalità organizzata, che ha mantenuto sino all’assunzione dell’attuale incarico.

Ricordiamo che la Compagnia di Montella ha competenza su 11 Comandi di Stazione (Montella, Bagnoli Irpino, Calabritto, Caposele, Castelfranci, Chiusano San Domenico, Montemarano, Nusco, Paternopoli, Senerchia e Torella dei Lombardi).

  529 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Giornata ecologica Montella 29 agoto 2020 tutte le foto

Giornata ecologico Montella 29 agoto 2020 tutte le foto

  522 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

L' amministratore del Bio Parco "Rosabella" ci chiede il diritto di replica.

In relazione all'articolo sul vostro sito con il titolo “Montella , chiuso il bioparco Rosabella - pericolo assembramenti” e nel quale, tra l’altro, è dato leggersi “Il sindaco di Montella Rino Buonopane ha firmato l’ordinanza che prevede la chiusura del Bioparco Rosabella a causa di violazioni emerse per il contrasto al Covid-19”, come amminsitratore unico della Società interessata, specifico quanto segue:
Nel corso dei sopralluoghi effettuati dalla Polizia Municipale di Montella il 15 e 20 agosto 20202 non è stata contestata alcuna violazione della normativa anticovid nazionale o locale né ai numerosi presenti né tantomeno alla nostra azienda;
A seguito dell'ispezione effettuata dalla ASL Avellino di concerto cona la Polizia Municipale di Montella in data 20.08 .2020 non è stata sollevata alcuna contestazione nè elevata sanzione di sorta per violazione delle norme di contenimento della diffusione del covid-19, relativamente alla tutela della salute deI VISITATORI presenti nei TERRENI proprietà dell'azienda.
Il funzionario della ASL ha difatti meramente ritenuto contestare la non compiuta applicazione del cd. "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali" che peraltro detta misure afferenti non certo ai visitatori bensì ai dipendenti e collaboratori ed è in ogni caso applicabile alle sole attività produttive di natura industriale e commerciale e non alle aziende agricole come la nostra. Restiamo comunque in attesa delle prescrizioni correttive che la Asl Avellino ci comunicherà nei prossimi giorni ed alle quali ovviamente ci confermeremo, per quanto di ragione.
La stessa ordinanza sindacale che ha disposto la chiusura temporanea non ha potuto contestare nessuna violazione, limitandosi a paventare in via del tutto ipotetica il rischio di possibili assembramenti, su un'area estesa oltre 10 ettari (100.000 metri quadri) percorsa da chilometri di sentieri e recintata solo nella parte prospiciente alla pubblica via. Avverso l’ordinanza sarà ovviamente proposto ricorso al TAR Salerno.
Da ultimo ci preme ricordare che come azienda abbiamo posto in essere col massimo scrupolo tutte le misure necessarie ad evitare potenziali assembramenti e rischi di contagio, tra cui, a titolo di esempio: 1) numero chiuso e ingresso obbligatorio su prenotazione telefonica (come dimostrano le decine di potenziali visitatori respinti all’ingresso e da noi indirizzati presso altre realtà agrituristiche e ricettive del territorio); 2) obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie aeree durante lo scorrimento delle file, sui sentieri sulle aree di uso comune, continuamente ricordato e ribadito dagli addetti, sia in filodiffusione che personalmente.

  1997 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Montella, chiusura temporanea del bioparco Rosabella - pericolo assembramenti

Il sindaco di Montella Rino Buonopane ha firmato l’ordinanza che prevede la chiusura temporanea del Bioparco Rosabella a causa di violazioni emerse per il contrasto al Covid-19  (https://www.comune.montella.av.it/doc/avvisi/1_20200819_ii1og/ORDINANZA_SINDACALE_N__57_DEL_.pdf prevede la chiusura del Bioparco Rosabella a causa di violazioni emerse per il contrasto al Covid-19 Nella giornata di ieri è stata emessa l’ordinanza che prevede la chiusura temporanea del Bioparco Rosabella di Montella, in cui sono state accertate una serie di “violazioni del D.lgs. 152/2006 che mettono in pericolo la pubblica incolumità oltre alla presenza di circa 1.800 persone con possibili assembramenti pericolosi in relazione alle normative vigenti per il contrasto e la prevenzione del contagio da COVID-19″, come si legge nella stessa ordinanza.

  891 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

La solennità della Madonna della Libera e di San Rocco Patroni di Montella

Le Comunità Parrocchiali di Montellave la Confraternita del SS. Rosariov nelle Chiese dell’Annunziata e della Libera con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale ORGANIZZANO   La SOLENNITÀ della MADONNA della LIBERA e di SAN ROCCO PATRONI di MONTELLA -Carissimi, in obbedienza alle disposizioni della Conferenza Episcopale Italiana, desideriamo rispettare nelle celebrazioni liturgiche la distanza minima di sicurezza tra le persone. Per questo motivo, le celebrazioni si svolgeranno nella Chiesa Madre.

  615 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Ferdinando Palatucci, le spoglie dell’ex arcivescovo di Amalfi-Cava riposte a Montella

Nato il 12 aprile del 1915, Ferdinando Palatucci fu vescovo di Nicastro ed arcivescovo di Amalfi-Cava fino al 1990 e morì il 2005 nella sua Montella dopo un periodo di malattia    omo di cultura, sensibilità, intelligenza, dice una lapide sistemata al Salvatore di Montella di cui don Ferdinando è stato anche rettore. La sua immensa aspirazione è stata sempre quella, una volta ritirato in pensione, di ritornare al Salvatore di Montella ed ivi trovare quiete e pace.
Questo suo desiderio è stato appagato, anche se con significativo ed inspiegabile ritardo, dalla Chiesa di Montella e così il giorno 8 di agosto le spoglie dell’arcivescovo Ferdinando Palatucci verranno definitivamente riposte nella chiesa del Salvatore. L’operazione doveva avvenire da tempo ma le ormai note vicende sanitarie ne hanno bloccato l’esecuzione
E così, l’amico di tanti Ferdinando Palatucci, arcivescovo di Amalfi-Cava, troverà definitiva sistemazione nella chiesa del tanto amato Salvatore nella parte alta di Montella nel giorno della commemorazione dei caduti in guerra cittadini di Montella: Palatucci era rimasto orfano di padre caduto anche lui nell’ultima guerra mon diale.

 

  818 Visite
  0 Commenti
Redazione Montella.eu

Domenica 9 agosto commemorazione monumento degli emigranti

DOMENICA 9 AGOSTO ORE 18.30 SUL SANTUARIO DEL S SALVATORE CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE DEI CADUTI DI TUTTE LE GUERRE CON LA SANTA MESSA E DEPOSIZIONE DELLA CORONA DI ALLORO AL SACRARIO E AL MONUMENTO DEGLI EMIGRANTI.

  375 Visite
  0 Commenti