Daniele Marano

Montella: le ragazze della Felice Scandone hanno iniziato la preparazione - di Daniele Marano

Grande novità quest'anno nel panorama calcistico montellese. Infatti è nata la Futsal Woman Felice Scandone Montella che parteciperà, in maniera storica, al campionato Regionale di C2.A tal proposito, l'allenatore Gaetano "Nino" Schiavone ha rilasciato una intervista ai microfoni del nostro Daniele Marano per i nostri seguaci di Montella.Eu  

Buonasera Mister, una novità assoluta nel panorama montellese. E' emozionato per questa nuova avventura in questa categoria difficile?Buonasera Daniele e a tutti i seguaci di Montella.eu. C'è grande entusiasmo per questa avventura, ma nello stesso momento impegno e sacrificio da parte di tutti per non sfigurare in un campionato difficile come quello regionale di C2. Speriamo di dare soddisfazione ai montellesi e a tutte le persone, gli sponsor,che hanno reso possibile il tutto.

Ma impariamo a conoscere le falchette. Da chi è composta la squadra?

La squadra è un giusto mix tra ragazze locali con le quali abbiamo disputato un ottimo campionato UISP provinciale e delle calcettistecon esperienza di categoria. Il portiere è Cresta Rosemary; i centrali di difesa sono Natale Roberta e De Gennaro Deggy; i laterali Del Sordo Sharon, Cresta Angelica , Borea Francesca , D'Italia Martina, Forgione Noemi , i pivot sono Ficeto Federica , Stanco Samantha e Prudente Roberta. Il Nostro dirigente accompagnatore è Mosca Enza, già in rosa l'anno scorso.

Sentite l'affetto della comunità montellese per questa avventura?L'affetto della comunità montellese è commovente e fortissimo. E'stato il volano indipensabile per intraprendere il discorso sportivo.

Continue reading
  261 Hits
  0 Comments
Roberta Bruno

L’atleta delle Fiamme Oro a Lonato vorrà qualificarsi per la Coppa del Mondo 2020

Di origini montellese, è stato campione italiano e nel 2014 ha vinto il bronzo in Cina - Angelo Moscariello di origini montellesi è dal 2009 atleta delle Fiamme Oro nel settore tiro a volo, specialità skeet. Lo Skeet, spiega Angelo, è uno sport in cui è richiesta «concentrazione e nervi saldi, imbracciare un fucile è una sensazione particolare, ma in quei momenti la forza che si deve avere proviene unicamente dalla mente».Angelo, che gareggia da quando aveva 12 anni, ha partecipato con successo a diverse competizioni sportive sia in Italia, come atleta delle Fiamme Oro, sia all’estero, in rappresentanza della nazionale italiana.«Ero un bambino quando accompagnavo mio padre al poligono di tiro a Montella. Ero affascinato. Provare fu per me una vera rivelazione: non solo ero molto portato ma avevo una buona mira e una grande inclinazione». Il cammino di Angelo inizia così nella TAV “Tana del Lupo”.«A 14 anni, quando sono entrato nella categoria juniores e ho gareggiato per la prima volta in un campionato italiano, partecipando alla mia prima gara importante, ho capito che avrei voluto fare soltanto quello».Nel 2006 Angelo è stato convocato nella nazionale juniores e ha iniziato a gareggiare fino a conquistare il suo primo bronzo ai mondiali di tiro a volo del 2009, conquistando l’anno successivo anche l’ingresso nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro. «A 20 anni mi hanno portato in Nazionale e gareggiai ai mondiali, posizionandomi quattordicesimo nella classifica totale e secondo in quella a squadre, con un solo punto di distacco dal primo. A 21 anni invece sono entrato a far parte della “categoria eccellenza”, conquistando l’oro nella competizione del Campionato Italiano. L’anno successivo ho partecipato alla Coppa del Mondo in Arizona e ho gareggiato in diverse competizioni sia con la maglia delle Fiamme Oro, che per la Nazionale Italiana. Nel 2014 ho conquistato il terzo posto della Coppa del Mondo in Cina e nel 2016 vinsi le gare di qualificazione per il Campionato italiano; la gara più importante dell’anno, qualificandomi primo e stabilendo il mio record personale con 123/125».Nel 2017 Angelo ha continuato a gareggiare nelle maggiori competizioni di skeet, lottando nelle finali senza mai conquistare il podio. In questo sport, incentrato sulla solidità e sulla resistenza mentale, basta una distrazione, un pensiero o una paura perché il colpo sparato sfiori il dischetto senza distruggerlo.«In quei casi - racconta Angelo - il difficile non è isolarsi dall’ambiente esterno, ma riprendere il controllo di se stessi dopo l’errore. Nella mia ultima competizione, la TAV Umbriaverde, mi sono trovato in questa situazione.«La gara è iniziata male – racconta - ho concluso la prima delle 5 serie con 22/25. In quei momenti è necessario creare una bolla attorno a sé, nessuna distrazione, soprattutto nessuna ansia da prestazione. Una volta che si manca il dischetto non bisogna pensare, ma concentrarsi su quello dopo. Riprendere la calma e le redini della situazione: hai solo pochi decimi di secondi per eseguire l’azione, con precisione chirurgica». «Così, ho ripreso il controllo e nelle altre serie sono stato perfetto. Purtroppo, non ho ottenuto il podio per un solo punto. Ma anche questo fortifica». La prossima settimana Angelo sarà impegnato nella competizione di Lonato del Garda (Brescia) dove sarà in gioco la qualificazione per la Coppa del Mondo 2020.«Certamente sento una forte pressione per questa gara così importante, ma ho anche una grande forza interiore: voglio dimostrare chi sono e quello che valgo. Questo sport spesso mi ha trattato male ma, da vero innamorato quale sono, non mollo e farò di tutto per conquistarlo».A questo ragazzo così determinato, che porta in alto il nome della nostra terra, non possiamo che fare tutti insieme un grande in bocca al lupo.

Roberta Bruno dal Corriere del sud

  310 Hits
  0 Comments
Redazione Montella.eu

Ricordo del compianto Mister Alfredo Pastore

SCANDONE B 1971 72Venerdì 26 Luglio alle ore 17,30 presso la Chiesa Madre di Montella si celebrerà una messa in ricordo del compianto Mister Alfredo Pastore venuto a mancare all’affetto dei suoi cari la settimana scorsa.  A comunicarlo, il Presidente storico della felice Scandone di Montella Ferruccio Capone il quale ricorda l’uomo e il mister rispettoso delle regole e della

Continue reading
  474 Hits
  0 Comments
Redazione Montella.eu

Montella onora due suoi concittadini illustri

Sabato 13 Aprile alle ore 10,30 presso il centro sportivo Comunale di Via G. Capone a Montella, si terrà la cerimonia di intitolazione del centro sportivo alla figura storica del presidente Guido Basile. “Un vero gentiluomo”, dichiara Ferruccio Capone, sindaco di Montella. “Uomo di sport dai sani principi, che ha dato tanto per lo sport montellese. Faccio un appello - prosegue il sindaco - a tutti gli ex atleti della Felice Scandone Montella affinché siano presenti a questa importante cerimonia per omaggiare un loro storico Presidente. Era il 1978 quando a Montella si tenne la prima edizione di un famoso quadrangolare con calciatori professionisti provenienti da tutta Italia ed ebbe un successo inaspettato. Con la guida del presidente Basile, Montella ha esportato in tutta la Regione l’educazione e le ottime capacità gestionali e dei rapporti umani e ottenuto importantissimi risultati sportivi”, chiude il primo cittadino. A seguire, ci sarà l’intitolazione della piazza Garzano ad un’altra storica figura montellese, anch’egli simbolo dell’educazione, del rispetto e della cortesia: Filippo Capone.

  500 Hits
  0 Comments
Redazione Montella.eu

Campionato d'inverno di skeet 75 su 75 piattelli colpiti dal nostro compaesano Angelo Moscariello

17 03 2019 Moscariello AngeloDomenica 17 marzo a Roma presso il TAV Bottaccia si è svolto il Campionato D'Inverno di Skeet. È stata una delle gare più belle della  carriera tiravolistica di Angelo Moscariello: una giornata intera senza mai sbagliare alcun piattello...75 su 75 + 32 piattelli di shoot-off contro uno straordinario Cristian Ciccotti a cui vanno i complimenti! di Angelo, che fa fone gara ha   rngraziato  tutto lo staff delle staff Fiamme Oro che lo supporta, soprattutto ringrazia tutti gli amici (...soprattutto montellesi) , familiari e colleghi di lavoro che lo vogliono bene e che lo seguono e  lo sostengono anche quando le cose vanno male...Ma ora è il momento di rilassarsi e

Continue reading
  190 Hits
  0 Comments
Redazione Montella.eu

La storia della società sportiva di calcio “Felice Scandone” negli anni ’70 attraverso gli articoli apparsi sui bollettini del santissimo salvatore (dall’anno 1969 al 1977). Quarta e quinta puntata. A cura di Pietro Perrotta

Scandone 72 73CAMPIONATO DI CALCIO 1972-73 - L’inizio della stagione 1972/73 fu piuttosto difficile e burrascoso, in quanto l’allora dirigenza in carica si trovò a lottare per la sopravvivenza. Si pensi che al 30 agosto 1972 l’avvenire della Scandone era ancora piuttosto oscuro e compromesso da una minaccia di retrocessione; anzi la retrocessione vi fu con una avventata sentenza della Giudicante di Napoli. Ma lo staff dirigenziale non si arrese; appellò la sentenza e ricorse alla C.A.F. Qui con sentenza del 1° settembre la Scandone ne uscì vittoriosa e, quindi, rimessa tra i ruoli della Promozione.

Continue reading
  191 Hits
  0 Comments