Accademia CronosAl fine di contrastare il fenomeno della raccolta abusiva di funghi e la loro commercializzazione, all’interno del Parco Regionale dei Monti Picentini, il coordinamento Regionale Guardie Giurate dell’Accademia Kronos ha predisposto un’operazione che ha coinvolto il personale volontario dei nuclei di Avellino e Salerno. Dalle prime luci dell’alba tre squadre di agenti sono state impegnate in un’attività di prevenzione e repressione di tale fenomeno all’interno del Parco e precisamente in località Bardoleia nel comune di Senerchia. L’operazione ha consentito di identificare numerose persone intente nella ricerca dei funghi e di individuare e sanzionare alcune persone sprovviste dell’apposito tesserino.
Durante l’attività di controllo si è dovuto prestare assistenza ad alcune persone che avevano subito la

perforazione dei pneumatici a causa di alcuni chiodo a tre punte intenzionalmente lasciati da sconosciuti lungo le strade di montagna. La pratica dell’abbandono dei chiodi non è nuova in queste zone ed è sinonimo di ostilità nei confronti dei non residenti, ma anche di profonda ignoranza. Spesso i fungaioli autorizzati, i turisti, i trekker, che attraversano le nostre montagne sono portatori di ricchezza per le attività economiche dei luoghi che attraversano, (bar, ristoranti, ecc)e spaventarli con vili attacchi alle loro auto è un vero e proprio atto di stupido autolesionismo. Inoltre, tali atti, pongono in serio pericolo anche la privata incolumità, sia a causa di incidenti che potrebbero verificarsi a causa delle bucature, sia per gli impedimenti che potrebbero causare a mezzi di soccorso e/o di polizia chiamati per emergenze in montagna.
In merito a tale episodio, il personale intervenuto, dopo aver provveduto al recupero dei chiodi, inoltrerà una dettagliata denuncia all’Autorità Giudiziaria.
Le attività di controllo sulla raccolta di funghi e tartufi, interesserà nei prossimi giorni, il territorio dell’Alta Valle del Calore, dove si intensificheranno anche i controlli per i furti di legname attraverso i tagli abusivi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Registrati per ricevere news e le curiosità più importanti scelte dalla redazione