• Accordion Title1

MuccheAllevatori e agricoltori destinati a morire insieme alle proprie imprese. Centinaia di capi bovini muoiono di fame e di sete tra l’indifferenza totale delle istituzioni». E' l'allarme lanciato da un allevatrice di Montella, Pasqualina Carbone che ricorda come nell'emergenza le primissime soluzioni al disagio andrebbero proprio per chi lavora e sopravvive nelle aree interne. «A nessuno interessa che le imprese agricole e zootecniche sono l’unica fonte di sostegno di numerosissime famiglie e che mentre ci viene detto che a monte c’è l’acqua e

a valle non arriva.

La condotta di irrigazione anche se fatiscente, che serve tutto il territorio di Montella è chiusa e funziona a singhiozzo.Al Comune di Montella non interessa. L’acqua dell’irrigazione per noi è sopravvivenza.

Diteci di che morte dobbiamo morire, non c’è foraggio, non ci sono soldi, ma soprattutto non acqua per far bere i nostri animali».

DA OTTOPAGINE


Aggiungi commento