• Accordion Title1

Il DRAMMA sta diventando disastro : LA SECCA del FiumeCALORE è, ormai, oltre la"PELATA", risale velocemente e perciò, da ieri ad oggi, è giunta oltre il " miticoCHIUPPITO". Alla CASCATA/PELATA della MADONNELLA già è solo un rigagnolo di pochi litri al secondo, poco più dell'acquua che col tubo dell' ENTE IRRIGAZIONE stanno cercando di mitigare la pericolosità delle acque di fogna di Baruso sversate direttamente nel fiume CALORE. Qui! NeoCaput Fluminis.  Nei prossimi giorni assisteremo all'agonia della seconda CASCATA, detta della MADONNELLA, all'altezza della prima Cava storica BASILE. Sulle altre, oltre, verso il Varo della SPINA, stendiamo un velo pietoso per l'indecenteGROVIERA in bella vista.

All'altezza di una di queste il fiume subisce un notevole INCREMENTO dell'INFILTRAZIONE delle acque a causa di CARSOFRATTURAZIONE delle rocce calcaree tettonizzate.
Stamane un grandeAIRONE volteggiava sul fiume e sulle pozze residuali alla ricerca di TROTE FARIO che, fra poco, saranno pancia in aria per carenza di ossigenazione delle acque.
Derivare un pò di acqua dell'Ente Irrigazione alla CASCATA del Ponte ré lo JUMO, per salvare qualche quintale di trote, non sarebbe cosa difficile e, almeno per augurio, daremmo alla PELATA l'impressione del sussistere della VITA.
Tutt' intorno già è MORTE nel silenzio tombale del NON FRAGORE della caduta e dello scroscio delle acque IRPINE per eccellenza.
Verrebbe di gridare :" AIUTOOO...!!!" Ma a chi ???... Tutt'intorno continua, MEDIA inclusi, cartacei e non, un SILENZIO ASSORDANTE.
Allego foto di stamane da pubblicare assieme all'articolo precedente inviato il 14 luglio, quando la Pélata "UMMIAUA" o "OMMIAVA" ancora.
Ora è DESERTO e, ripeto, presagio di MORTE. Un TOTEM che perde valenza ancestrale.

SEGUE ARTICOLO PREGRESSO RICEVUTOIL 14 LUGLIO DA ANGELO CAPONE .

AngeloCAPONE

Aggiungi commento