• Accordion Title1

Casalini castagnadimontellaIn questo periodo, ogni anno, si svolgono in Irpinia, ma anche nei paesi delle province e regioni limitrofe, numerose sagre delle castagne. Molte sagre, oltre che con le castagne, vengono pubblicizzate con diversi altri prodotti locali ( nocciole, tartufi, funghi, latticni e altre specialità enogastronomiche. La sagra della castagna I.G.P. di Montella, sta riscuotendo nel tempo un grande succcesso ponendosi fra uno dei più importanti eventi del settore su tutto il territorio nazionale. La conferma di questo risultato sta nel fatto che i visitatori sono sempre in aumento, attratti, si, dalle ottime castagne, ma anche dal contorno di altri prodotti che i numerosissimi espositori possono

12 10 2018 CONVEGNOVenerdì 12 ottobre presso la Villa De Marco del comune di Montella alle ore 17,30 vi sarà un convegno dove si parlerà di produzione annualità 2018 – Filiera Castanicola, riflessioni sulle attuali problematiche ed interventi a sostegno della filiera. Interverranno Antonio Contino, presidente della Cooperativa Agricola Castagne di Montella, Ferruccio Capone, sindaco del Comune di Montella e Geratdo Iandolo, Presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto. Al centro del confronto anche le tecniche Innovative di

Montella Logo 02L’Amministrazione comunale di Montella intende fare delle importanti precisazioni in merito all’eccessivo allarmismo creatosi intorno al mondo castanicolo locale ed in particolare riguardante il fungo “Gnomoniopsis”, che starebbe mettendo in ginocchio la castanicoltura montellese.
“A tal riguardo – si comunica - si denota una campagna esageratamente allarmante, autolesionista e nociva che rischia di indebolire ulteriormente l’immagine di un prodotto storicamente riconosciuto come eccellenza mondiale. Questa eclatante campagna diffamatoria e disinformativa potrebbe risultare lesiva nei confronti dell’intera collettività castanicola irpina per cui necessita di

LOGO PDCircolo Pd di Montella - richiesta di un piano speciale regionale di interventi che affianchi i castanicoltori nella lotta contro le molteplici calamità da cui il settore è stato colpito. Il 2018, dopo anni di mancata produzione, sembrava l’anno della ripresa definitiva per la castanicoltura Campana. Com’è ampiamente noto, nell’ultimo decennio, a causa del Cinipide galligeno del Castagno (Dryocosmus kuriphilus), la produzione delle castagne è stata prossima allo zero, solo in alcuni anni si è avvicinata al 30 %.  La bella fioritura primaverile di quest’anno e lo sviluppo successivo dei ricci avevano

03 10 2018malerba grande wFino a un mese fa ci aspettavamo una campagna eccezionale, la migliore dell’ultimo decennio, nonostante la debilitazione dei nostri castagneti dovuta agli attacchi di Fersa. L'impollinazione e la fioritura, infatti, erano state ottime. Oggi, invece, siamo in ginocchio, avendo perso più del 50% della produzione a causa dell'escursione termica, che ha bruciato ricci e foglie, e del vento di tramontana che ha fatto cadere a terra molti frutti". Le parole sono di Salvatore Malerba (in foto), proprietario dell'azienda Castagne Malerba di Montella (provincia di Avellino), coordinatore regionale del gruppo economico Frutta a guscio della Cia Campania, nonché componente del tavolo ministeriale per la castanicoltura.  Per il territorio dei Monti Picentini - area naturale protetta della Campania - è un'annata da

Dimitri Dello BuonoIl tradizionale premio, assegnato agli Irpini che si sono distinti nel campo umanitario, artistico, scientifico, imprenditoriale, si svolgerà quest’anno il 12 ottobre alle 17,30 a Tre Torri – Flumeri presso il Relais Imperatrice. Saranno premiate personalità di successo che si sono distinte per impegno artistico, umanitario e scientifico. I premiati di quest’anno saranno: Renato Carpentieri, attore e regista di successo, noto per il suo impegno sociale, per la divulgazione della cultura, per la sperimentazione teatrale, vincitore di numerosi premi fra cui il David di Donatello nel 2018 come miglior attore protagonista; Dimitri Dello Buono capo della segreteria tecnica del Ministero delle Infrastrutture e trasporti, esperto di sistemi informatici e di gestione della sicurezza e condivisione dei dati

 

LOGO PDLa Giunta comunale ha adottato quattro Delibere per modificare la Toponomastica del Comune di Montella: cambiare denominazione all’attuale Largo Garzano, l’attuale Largo dell’Ospizio ed intitolare il Centro sportivo comunale, la Casa della Cultura e della Musica Facendo salvo ogni giudizio di merito circa le qualità umane e professionali dei nuovi intestatari, che non sono oggetto di questa nota, vogliamo denunciare un modus operandi non nuovo, che, anzi, ha caratterizzato l’intero percorso amministrativo del Sindaco e della sua Giunta: un ostinato rifiuto di confronto, sia pur consultivo, con l’opposizione, con il Consiglio comunale, con

Sottocategorie

Registrati per ricevere news e le curiosità più importanti scelte dalla redazione